Sono sempre Thomas Celko e Lenka Svabikova i leader del Reale Mutua Latina Vertical Sprint. Gli atleti di Slovacchia e Repubblica Ceca vincono sia la prima che la seconda manche, in cui Celko battere il record personale dello scorso anno, scendendo ad un tempo 3 minuti, 14 secondi e 23 centesimi per scalare la Torre Pontina (737 scalini, 38 piani, 128 metri). Un secondo e mezzo di ritardo rispetto alla passata edizione per Lenka Svabikova, che ha chiuso in 3:17.55.

Esibizione speciale di Haki Doku, atleta paralimpico italo albanese che anziché salire, è sceso lungo le rampe della Torre Pontina sulla sedia a rotelle. Un percorso compiuto tre volte e mezzo, per la bellezza di 2732 scalini in 54 minuti, utili a certificare l’ingresso nel Guinness dei Primati. “Ho iniziato durante la terapia riabilitava, non appena mi sono trovato costretto a stare su una sedia a rotelle. Ed è diventata ora una sfida personale”, questo il commento di Doku. Essere Sospeso in aria con la bici a Matteo Corvo non deve fare affatto paura. L’atleta pontino di street trial si è esibito dimostrando così cosa si può fare con una due ruote. Acrobazie ad effetto a suon di musica.