Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Una delle tante rimpatriate di Alessandro Altobelli a Sonnino
0

Sonnino e i 60anni
di “Spillo” Altobelli

Sonnino

Il prossimo 28 novembre, Alessandro Altobelli, detto “Spillo”, calciatore di Latina, Brescia, Inter e Juventus, compirà sessanta anni. Il suo paese, Sonnino, al quale è rimasto sempre fortemente legato e dove spesso e volentieri torna per incontrarsi con i paesani e gli amici, anche oggi che vive nel Qatar, dove lavora come commentare televisivo delle partite di calcio internazionali, ha intenzione di festeggiarlo come si conviene con un figlio che ha portato alto il nome del luogo natio. Ed allora l’associazione Pro Loco del centro collinare ausono, ha messo in cantiere diversi appuntamenti.


Nella mattinata del 28 novembre è prevista una conferenza, e successivo dibattito, sul tema della legalità nel mondo del calcio. Relatore, un personaggio d’eccezione, il dott. Piero Calabrò, magistrato, già presidente della Nazionale Magistrati. Nel pomeriggio, poi, non poteva mancare il pallone, pane quotidiano per “Spillo”Altobelli. Ecco, allora, la partita. Un incontro di calcio tra la Nazionale magistrati e le vecchie glorie dell’82 (campioni del mondo e non), ex calciatori dell’Inter e quant’altri giungeranno a Sonnino.

La partita si svolgerà allo stadio comunale di Sonnino. Ospite d’onore il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio, Carlo Tavecchio, unitamente a diversi personaggi dello spettacolo. La serata sarà tutta all’insegna della musica, con un evento giustamente denominato “Omaggio a Spillo”. Sarà una sorta di maratona musicale delle varie band locali. Naturalmente, il programma è ancora in fase di allestimento. Ma la Pro Loco farà davvero le cose in grande per festeggiare il proprio concittadino, Alessandro Altobelli, detto “Spillo”, campione del mondo con l’Italia di Bearzot nel 1982.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400