Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Ninfa Latina, la "vendetta" contro Blengini riesce solo a metà

Una fase del match conclusosi poco fa

0

Ninfa Latina si arrende allo strapotere di Civitanova Marche

Volley

Con un Osmany Juantorena stellare la Lube Civitanova si porta a casa il primo atto dei quarti di finale della Del Monte Coppa Italia. Uno 0-3 che potrebbe far pensare ad una partita a senso unico, invece la formazione di Camillo Placì è rimasta per lunghi tratti in gioco tenendo in bilico il risultato. Poi ci ha pensato l’italocubano a chiudere i set con le sue pipe e soprattutto i suoi ace: 22 punti e il 75% in attacco con 4 ace. Nessuno dei suoi compagni è andato in doppia cifra, per Latina il solo Hirsch con 10 punti.

Inizia bene la Lube con Juantorena 1-4, Latina fa subito un filotto di cinque punti con Hirsch (muro) e Sket per il 6-4, si gioca punto a punto Christensen (ace), per il 12-11 del timeout tecnico, un muro di Cester e un ace di Juantorena portano il 16-19, Hirsch recupera subito un break, ma un fallo di palleggio riportano il 19-22 poi ci pensano Christensen (muro) e un ace di Cebulj a chiudere il set 20-25. Parte bene anche nel secondo set Civitanova chee con Juantorena (ace) e Cester (muro) costringe Placì a chiamare timeout sul 2-5, ma gli ospiti spingono con Cebulj e l’italocubano 5-12; è ancora Juantorena protagonista del 6-14, dentro Tailli e Krumins e Hirsch e lo stesso Tailli (a muri) accorciano 11-16, ma Cebulj e Cester firmano il set 16-25. Equilibrio nel terzo set che arriva al timeout tecnico con un errore pontino sul 9-12, Sket (ace) e Hirsch (muro) ricuciono sul 16-16, poi ace di Stankovic e Juantorena in contrattacco e due ace che chiudono 20-25.

Gianlorenzo Blengini propone Christenson al palleggio e Miljkovic opposto, Cester e Stankovic centrali, Juantorena e Cebulj schiacciatori, Grebennikov libero. Camillo Placì recupera Mattei (un plauso allo staff medico) risponde con Sottile in regia e Hirsch opposto, Rossi e Mattei al centro, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero.

Errore di Mattei e contrattacco di Juantorena (1-4), muro di Jirsch, errore di Juantorena, contrattacco di Sket, errore di Cebulj (6-4), errore di Hirsch e ace di Christenson (8-9), errore di Stankovic per il 12-11 del timeout tecnico. Errore di Hirsch (14-15), dentro Tailli, muro di Cester, 16-18 e i pontini fermano il gioco. Ace di Juantorena (16-19), contrattacco di Hirsch, 18-19 e Blengini chiede tempo. Rientra Sket, fallo dei pontini, 19-22 e timeout richiesto. Muro di Christenson e ace di Cebulj che chiude 20-25.

Blengini ruota la formazione, contrattacco di Juantorena (0-1), ace di Juantorena e muro di Cester, 2-5 e timeout Latina. Contrattacco di Cebulj ed invasione pontina (3-8), contrattacco di Juantorena, 5-11 e Placì ferma il gioco. Dentro Tailli, contrattacco di Juantorena, 5-12 per il timeout tecnico. Contrattacco di Juantorena (6-14), contrattacco di Hirsch (10-16), dentro Krumins, muro di Tailli (11-16) e Blengini chiama tempo. Ace di Cebulj ed errore di Maruotti (13-21), primo tempo di Cester (15-24) e Miljkovic chiude 16-25.  

Terzo set con formazioni di partenza, errore di Miljkovic (2-1), muro di Cebulj (2-3), invasione pontina (4-6), errore di Sket, 9-12 per il timeout tecnico. Ace di Sket (11-12), muro di Hirsch (16-16) e timeout Lube. Dentro Tailli, ace di Stankovic, 18-20 e Latina ferma il gioco. Contrattacco di Juantorena, 19-22 e ancora timeout. Doppio ace di Juantorena che chiude sul 20-25

 

Andrea Mattei: “in alcuni tratti abbiamo giocato molto bene. Mi dispiace per il finale dove loro hanno dimostrato di essere molto forti, specialmente nei momenti cruciali”.

 

Gianrio Falivene: Avevamo di fronte una delle squadre più forti d’Europa. Abbiamo commesso qualche errore di troppo che non ci hanno perdonato”.

 

Daniele Sottile: “è mancata un po’ di qualità nelle cose semplici, forse qualcosa in più si poteva fare, o giochi al massimo o subisci. Ora dobbiamo pensare ad iniziare bene il 2016.

 

Osmany Juantorena: “è stata una vittoria meritatissima, abbiamo giocato molto bene. Un bravo a Latina che per tutto quello che gli è successo ha retto tutta la gara. Siamo un gruppo nuovo e valuto il 2015 molto positivo, ora dobbiamo lavorare per raggiungere gli obiettivi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400