È tutto pronto per la settima edizione di “San Vito in festa”, kermesse dedicata alle antiche tradizioni locali che si terrà dal 5 al 7 agosto presso la sughereta di Monte San Biagio. Moltissimi i gruppi folcloristici provenienti da tutta Italia che si preparano a partecipare all’atteso evento per far rivivere danze e musiche di un tempo tra cui la ballarella e la taranta. Obiettivo della manifestazione, promuovere la sughereta, l’unica d’Italia con alberi ad alto fusto ma minacciata da un fungo patogeno che rischia di deturpare un patrimonio senza eguali. Preservare le tradizioni, dunque, significa anche tutelare i beni naturali attorno ai quali nascono e si sviluppano le usanze popolari. È in questo contesto che si inserisce il concorso di disegno, dedicato ai più piccoli, “Il mio bosco fatato”. Sarà possibile iscriversi alla competizione, a cura della ludoteca Little Town di Terracina, a partire dalle 10 di domenica 7 agosto.

I giochi popolari nell’ambito del Terzo Memorial Giardano

L’idea di riscoperta delle tradizioni dell’Associazione Sughereta San Vito è ad ampio raggio, nel corso della tre giorni, dunque, non saranno rispolverate soltanto antiche danze, ricette o piatti popolari ma anche i giochi che animarono il tempo libero dei nostri avi. A partire dalle 17:30 di domenica, gli animatori della “Wake Up” proporranno quindi una serie di divertentissime attività come il tiro alla fune, il taglio della legna, il palo della cuccagna e la corsa nei sacchi che vedranno impegnati i monticellani in un’avvincente ed energica sfida. Un momento, questo, dedicato a uno dei fondatori dell’associazione Sughereta Villa San Vito e perciò denominato Terzo Memorial Mario Giordano. Alle 20.30 si procederà quindi con la premiazione dei vincitori che riceveranno targhe, coppe e specialità gastronomiche.

Il concerto di Pietra Montecorvino

A seguire ci sarà poi uno degli eventi forse più attesi della kermesse: il concerto “Le mie passioni – la mia terra”. L’attrice e cantante Pietra Montecorvino, a partire dalle ore 22:00, proporrà l’interpretazione di brani originali e di grandi classici eseguiti in una fusion creativa tra lo stile tradizionale e le nuove sonorità mediterranee. L’artista, resa famosa in tutto il mondo nel 2010 da “Passione”, il film del regista statunitense John Turtutto, era già molto conosciuta in Italia per i suoi numerosi album, per l’esibizione a Sanremo con il compagno Eugenio Bennato e per le interpretazioni teatrali accanto a Beppe Barra. Ancora prima, agli esordi della sua attività come cantante e attrice nel 1983, Pietra Montecorvino interpretò “Sud” nel film  con Benigni e Arbore “F.F.S.S” , un inno allo spirito e al carattere meridionale che avrebbero segnato per sempre la sua carriera. In occasione del concerto di domenica, di grande presa ritmica, la cantante partenopea si avvarrà della presenza di musicisti di grande spessore come Federica Sciola (batteria), Erasmo Petringa (violoncello e chitarra battente) e Daniele Brenca (contrabasso).