Come ogni Natale che si rispetti, anche quello di Latina ha il suo calendario dell’avvento. Un conto alla rovescia particolare, in verità, nato dalla collaborazione di molti per catalogare le cose belle che succedono nella nostra città e soddisfare ogni tipo di esigenza. Nella mattinata di ieri il sindaco Damiano Coletta, l’assessore alla Cultura Antonella Di Muro, l’assessore alle Attività Produttive Felice Costanti, il presidente della Commissione Cultura Fabio D’Achille e il capo di gabinetto Vincenzo Abbruzzino, hanno illustrato il piano di eventi in programma dall’8 dicembre al 6 gennaio - “A Latina è due volte Natale” - , in compagnia dell’attrice Cinzia Leone e di Fabio Fanelli, presidente della Pro Loco di Latina. «Solidarietà e cooperazione - ha detto l’assessore Costanti - rappresentano il marchio di fabbrica di questa iniziativa. Le risorse del Comune erano scarse, quasi inesistenti, e alcune variazioni - poche - si sono rivelate necessarie per il supporto di cause più urgenti, in primis la manutenzione degli spazi scolastici. Il Comune allora si è limitato a facilitare il dialogo tra i soggetti sani presenti nella città, a partire da chi ha collaborato nell’allestimento di questo programma a titolo gratuito, fino ad arrivare a tutte le associazioni di produttori, agli ordini professionali, ad alcuni soggetti privati (le librerie, ad esempio, cui è stato richiesto di organizzare incontri con gli autori)», il tutto, precisa l’assessore Di Muro, «a costo zero per l’amministrazione». Grande lavoro è stato svolto dalla Pro Loco di Latina, la quale ci consente di ricevere una tra le più apprezzate e brillanti attrici della scena italiana, Cinzia Leone, con lo spettacolo “Mamma mia sei sempre nei miei pensieri. Spostati!”, previsto per il 31 dicembre al D’Annunzio. Eppure, un merito speciale va al Comune, che ha accolto l’impegno di recuperare, mediante una convenzione con la Camera di Commercio, i locali dell’Ex Step in Via Diaz in cui il consigliere D’Achille allestirà una mostra d’arte contemporanea di Roberta Pugno (domenica alle 21 il vernissage), lasciando spazio anche ad attività d’altro genere. Qui si svolgeranno, ad esempio, un concerto del coro diretto da Paola Salvezza (19 dicembre, ore 19:30), un torneo di scacchi a cura di Lu(ri)doteca e Liceo Grassi e alcune degustazioni, con tanto di Show Cooking, con lo staff di Egidio Gran Caffè (27 dicembre e 3 gennaio, ore 16); gli incontri letterari con Danilo Ceirani (22 dicembre, ore 18) e Rossana Carturan (5 gennaio, ore 18).
Tra le chicche più interessanti in arrivo, citiamo la tradizionale “Maratona di Latina” a cura della Uisp, fissata a questa domenica (si parte da Piazza S.Marco alle 9:30); la mostra fotografica “80 anni di Itc Vittorio Veneto, 40 di Itc Gaetano Salvemini” da sabato, presso l’Istituto Vittorio Veneto; “Arie e Ballate della Tradizione Natalizia”, concerto di Marcello De Dominicis & Midnight Christmas Kids al Circolo Cittadino, venerdì 23 dicembre, ore 21:15; la proiezione del documentario “Paludi Pontine, l’Amazzonia perduta” di Mario Tozzi, al Liceo Classico lunedì prossimo, ore 11. Non sono previsti, invece, i consueti “botti” di Capodanno. Lo spiega il sindaco Coletta: «Abbiamo scelto di evitare giochi pirotecnici. Forse si può festeggiare l’ultimo dell’anno anche in un’ottica diversa, con un modo di pensare nuovo, utilizzando mezzi e strumenti del tutto legali». Le restanti manifestazioni verranno comunicate di volta in volta.