L’oro verde di Cori è stato tra i protagonisti del XII Concorso provinciale "L’Olio delle Colline" organizzato dal Capol. Il Comune lepino ha espresso il maggior numero di partecipanti: 32 gli oli coresi in gara e un bottino finale di un primo posto, un secondo classificato, una gran menzione e il riconoscimento "Paesaggi dell'Extravergine e Buona Pratica Agricola dei Lepini". Alle premiazioni erano presenti il Sindaco Tommaso Conti e la sua delegata all’Agricoltura Sabrina Pistilli. La più premiata è stata la Società Agricola "I Lori" di Lina, Tiziana e Nicola Sturno. Una piccola e giovane realtà olivicola che produce olio di grande qualità, prettamente biologico. I circa 1500 ulivi monocultivar Itrana impiantati verso la fine del XIX secolo sono lavorati a mano per l’impossibilità morfologica di utilizzare macchine agricole sui 7 ettari di terreno a 400 slm, dove resistono i muretti a secco costruiti in passato per facilitare e migliorare la raccolta delle olive. L’azienda ha vinto il 1° Premio "Extra Vergine" nella categoria Fruttato Leggero, attribuito agli oli extravergini che rispettano i parametri della normativa vigente dal Panel di assaggiatori professionisti del Capol, riconosciuto dal MIPAAF e operante presso la Camera di Commercio di Latina. Nella stessa sezione il pool di esperti guidati dal Capo Panel del Consiglio Oleicolo Internazionale Giulio Scatolini e dal Presidente del Capol Luigi Centauri hanno dato a "I Lori" anche una gran menzione. Alla famiglia Sturno è stato consegnato pure il riconoscimento "Paesaggi e Buona Pratica Agricola" per il Comprensorio dei Lepini, conferito da tecnici qualificati del settore agli olivicoltori che, tra le altre cose, sono impegnati nella tutela delle varietà autoctone e delle caratteristiche paesaggistiche del territorio. L’Azienda Agricola Biologica Marco Carpineti invece è arrivata 2^ per "Olio Biologico" certificato a norma di legge. 9 i produttori di Cori al 1° Salone dell’Olio e delle Olive della provincia di Latina ospitato presso il Consorzio per lo Sviluppo Industriale Roma Latina il 4 e 5 Febbraio. "I Lori"; Marco Carpineti; Cincinnato; Colle San Lorenzo; Appetito Luigi; "Impervio" di Dante D'Elia; "Odisseo" di Caratelli Stelvio; "Rupebianca" di Caucci Molara Ubaldo, menzione speciale al Concorso "Assaggiatore per un giorno"; "Rosa et Meo" di Catullo Manciocchi, che ha curato lo spazio espositivo dell’Evoo made in Cori.