Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Restauro senza precedenti  per la fontana del dio Nettuno  Esperti all’opera nel cantiere
0

Restauro senza precedenti
per la fontana del dio Nettuno
Esperti all’opera nel cantiere

Nettuno

Un’occasione imperdibile. Così gli esperti che stanno lavorando al restyling della fontana del dio Nettuno hanno definito l’opportunità di restaurare totalmente il simbolo della città tirrenica, messo in atto a margine di un intervento di consolidamento della vasca di raccolta dell’acqua della fontana stessa, che presentava crepe e perdite. Lavori - quelli in corso in questi giorni e che dovrebbero essere ultimati entro Natale - eseguiti dalla ditta “Borgia costruzioni srl” per conto del Comune, con un costo davvero irrisorio - rispetto all’entità degli interventi - di 30mila euro.

I lavori costeranno
30mila euro
Inaugurazione
prevista durante
le festività natalizie.

Il titolare della società, Rodolfo Borgia, ha infatti voluto fare un vero e proprio “regalo” ai nettunesi, rimettendo a nuovo il monumento di piazza Mazzini, con i restauratori professionisti Gianfranco Malorgio e Sara Toscan che stanno lavorando insieme al responsabile tecnico, l’architetto Leonardo Faraone. «Dopo un primo sopralluogo in estate - ha spiegato Malorgio - abbiamo somministrato un biocita all’intera fontana, con l’intento di capire di che materiale fosse composto il monumento. Abbiamo scoperto che il Nettuno è stato realizzato in arenaria, salvo il braccio destro che è in cemento, mentre la conchiglia e i cavalli sono in cemento». Così facendo, sono stati predisposti i lavori che, vale la pena sottolinearlo, sono supervisionati dalla Soprintendenza ai beni culturali. 

Gli esperti, quindi, si sono messi all’opera, rimuovendo dai cavalli i vari strati di smog, calce e altri materiali depositatisi nel tempo, anche in occasione di precedenti interventi manutentivi. Per farlo, stanno utilizzando delle frese, simili a quelle utilizzate dai dentisti per la pulizia dei denti e, nei prossimi giorni, saranno usati anche altri strumenti. «Il livello di pulizia sarà stabilito dalla commitenza e dalla Soprintendenza - ha aggiunto Malorgio - E dopo la pulitura si deciderà sulla finitura, con eventuali sostanze protettive». «Qualsiasi cosa sarà applicata - ha aggiunto l’architetto Faraone - sarà reversibile, anche perché la statua del dio Nettuno è sotto vincolo».

L’architetto, successivamente, ha voluto sottolineare come tutta la vasca sia stata dotata di un nuovo sistema d’illuminazione a led - dunque con grosso risparmio energetico -, sia stato efficientato il sistema di riciclo delle acque e siano stati ripristinati i getti d’acqua esistenti. Entro Natale, dunque, la fontana di piazza Mazzini, con cavalli e conchiglia realizzati a partire dal 1949 da Randolfo Belleudi, la cui famiglia - ancora oggi - effettua manutenzione ordinaria sulla fontana, tornerà in funzione. «Con il restauro - ha ribadito l’architetto - si rispetterà la storia della fontana. Prima di effettuare i lavori, infatti, abbiamo consegnato al Comune una relazione sugli aspetti storici e sull’analisi del degrado del monumento: nel tempo, infatti, di manutenzione ne è stata fatta molta ma è la prima volta che si mette in atto un vero restauro». 

E il fatto che sia costato solo 30mila euro alle casse pubbliche è un vero dono alla città da parte della ditta “Borgia costruzioni srl”, i cui vertici hanno abbassato il più possibile i costi, mantenendo inalterata la qualità del restauro visto che si tratta di un bene storico fondamentale per la città di Nettuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400