Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Sportello agricolo, Corradini: "Bisogna riaprirlo"

Giuseppe Simeone

0

Sportello agricolo, Corradini: "Bisogna riaprirlo"

Parla il candidato sindaco di Forza Italia

Riaprire lo sportello agricolo di Borgo Hermada, un passo fondamentale per Terracina ma anche per tutto il comprensorio. Chiuso da anni ma con la promessa di essere riattivato, per gli utenti l’attesa non può essere eterna. Infatti nel territorio del Saz di Terracina risultano operanti più di 9mila aziende, considerata anche la posizione strategica rispetto ai comuni di Sabaudia, San Felice Circeo e Pontinia. Ora il candidato sindaco di Forza Italia Gianluca Corradini fa pressing per la riapertura. “Senza lo Sportello agricolo di Borgo Hermada viene meno il servizio pubblico e si demandano le funzioni alla Camera di Commercio e alle organizzazioni professionali (Coldiretti e Cia) che sono enti privati, che attuano iniziative diverse dall’interesse pubblico e, di conseguenza, a pagamento. Quindi, invece di incorrere nell’ennesimo risparmio-errore (i locali della SAZ di Terracina sono, infatti, di proprietà della Regione), bisognerebbe rafforzare lo sportello agricolo locale”. Corradini garantisce che lavorerà per creare un vero e proprio asse strutturale ed organizzativo a disposizione del mondo agricolo che colleghi Terracina con la Provincia, la Regione e l’Europa in modo da accedere ai finanziamenti in modo diretto. “Non dimentichiamo – conclude il candidato sindaco di Forza Italia - che le nostre cooperative sono il fiore all’occhiello della Regione e dell’Italia e rappresentano un pezzo consistente del Pil del Lazio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400