Verbali da 6.500 euro per 9 casse di pesce venduto senza alcuna autorizzazione tra i banchi del mercato del "giovedì", in viale Europa a Terracina. Questo il bilancio di un'operazione interforze messa in atto da capitaneria di porto e polizia locale di Terracina. Con la necessità di far intervenire anche gli agenti del Commissariato. Nei guai un commerciante abusivo, un campano, pizzicato tra gli stand del mercato rionale con 9 cassette di pesce ma senza alcuna autorizzazione alla vendita. Esposti per essere ceduti lupini di mare, pannocchie e alici per un totale di alcuni chilogrammi di prodotti ittici. Senza rintracciabilità, il pesce è stato sequestrato e per il responsabile è scattato un verbale di 1.500 euro, comminato dalla guardia costiera. I vigili hanno invece contestato la vendita abusiva, per 5 mila euro circa di multa. Infine l'arrivo della polizia per identificare l'uomo. Contattato un veterinario Asl, il pesce è stato comunque dichiarato in buone condizioni ma distrutto come previsto dalla normativa.