Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Agostino Pernarella
0

Atti trasparenti, l'amarezza di Pernarella

Terracina

Ecco il commento del candidato del Sestante sul caso Servizi Industriali

L’atto di citazione della Servizi Industriali nei confronti del Comne di Terracina non si pubblica, ma almeno il tentativo andava fatto. A ringraziare i candidati sindaco che hanno risposto all’appello dell’aspirante primo cittadino del Sestante, è lo stesso Agostino Pernarella. “Ringraziamo i candidati sindaco, Gian Paolo Cesaretti, Alessandro Di Tommaso, Gina Cetrone, Gianluca Corradini e Arcangelo Palmacci per aver aderito alla nostra richiesta di pubblicazione sul sito del Comune di Terracina dell’atto di citazione della Servizi Industriali”. Inevitabile un riferimento all’ex sindaco Nicola Procaccini, da cui evidentemente ci si aspettava una presa di posizione. “Rinnoviamo l’invito agli altri candidati che non l’hanno ancora fatto e in particolare a Nicola Procaccini che dell’appalto sulla gestione dei rifiuti è stato un forte sostenitore. Ci rimane difficile capire come mai l’ex sindaco non abbia ancora condiviso la richiesta insieme agli altri candidati. Non ne capiamo i motivi che magari lui stesso piegherà non solo a noi ma a tutti i cittadini visto che parliamo di una richiesta milionaria. Attendiamo anche la sua adesione nelle prossime ora”.  Secondo il Sestante un atto di trasparenza andava fatto. “Gli uffici avrebbero dovuto semplicemente accogliere la richiesta dei candidati e quindi pubblicare le 150 pagine dell’atto di citazione con il quale la Servizi Industriali chiede 10 milioni di euro al comune di Terracina, ovvero a tutti i cittadini, per una serie di inadempienze e contestazioni contrattuali sorte nel corso della gestione del servizio. Servizio pubblico. Soldi pubblici”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400