Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Farmacia, il Comune molla le quote

Il commissario straordinario Erminia Ocello

0

Farmacia, il Comune molla le quote

Terracina

La delibera del commissario Ocello: al via le procedure per l'asta pubblica

La società non ha ancora approvato il bilancio del 2014 e lo stato di dissesto finanziario suggerisce al Comune di liberarsi della sua quota di maggioranza. Al via i procedimenti per indire un’asta pubblica per la cessione del 51% della Farmacia comunale di via Firenze, controllata a maggioranza dall’ente municipale e da tempo ormai destinata ad essere alienata. Il commissario straordinario Erminia Ocello con i poteri del Consiglio comunale ha preso atto della perizia affidata al dottor Carlo Angelo Giovanni Sirocchi, che ha valutato il valore di cessione in un milione 340 mila euro. Ora non resta che indire un’asta pubblica partendo proprio dalla massima stima, non senza prima però dare il diritto di prelazione al socio di minoranza, il farmacista Antonio Vallechiarico, entrato con capitale privato per il 49% nel 2003, quando la società mista è stata costituita. Proprio il dottor Vallechiarico lo scorso ottobre ha fatto avere al Comune la sua offerta, inferiore alla stima del perito. Il privato infatti ha offerto per acquisire le quote pubbliche 815 mila euro.

Ora il commissario vuole valutare se vi sia effettivo vantaggio in questa operazione (che rispetto alla stima farebbe incassare 525 mila euro in meno rispetto alla base d’asta, ma eviterebbe il rischio che vada deserta). La delibera dà già disposizioni al dirigente delle Finanze di procedere alla cessione ad evidenza pubblica nel caso in cui il perito riterrà vantaggiosa per l’ente l’offerta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400