Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Erbacce, incuria e degrado: appello al commissario
0

Erbacce, incuria e degrado: appello al commissario

Terracina

Il candidato D'Agostini scrive a Ocello: "Lasciamo una città più pulita"

I cittadini vogliono semplicemente vivere in una città pulita, dove i marciapiedi siano percorribili a piedi e non si debba fare a zig zag tra erbacce e incuria. È Massimo D’Agostini, candidato al Consiglio comunale con la coalizione dell’aspirante sindaco di Forza Italia Gianluca Corradini, a lanciare un appello al commissario straordinario Erminia Ocello. “Converrà con me, caro Commissario, che oggi la città presenta ampi spazi nel degrado e nella sporcizia, documentati molte volte da numerosi cittadini” scrive D’Agostini. “Solo a titolo di esempio, metto in evidenza lo stato in cui versano i marciapiedi invasi da erba oltre il manto stradale rotto di via della stazione, strade che costeggiano i canali di Terracina e Borggo Hermada, parte posteriore di via Anxur, le varie strade di San Silviano piene di incuria. La città non può attendere ancora che si decida un’azione radicale, uno straordinario intervento mirato a migliorare lo stato di igiene delle strade e dei marciapiedi con una pulizia e disinfestazione efficace”. Ma il problema, insiste il candidato, non va meglio neanche per i tombini, perennemente senza manutenzione e intasati all’interno come in superficie. “Insomma, Commissario, ci consegni finalmente Terracina più bella e più pulita, affinché né il futuro sindaco né i suoi residenti abbiano da vergognarsi di una città che rinuncia al suo decoro e alla sua favolosa immagine”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400