Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Gina Cetrone

Gina Cetrone

0

Elezioni e politica, per le donne resta un tabù

Terracina

La candidata a sindaco Cetrone: "Diamo più spazio a chi rappresenta davvero la novità"

Per le donne la politica resta un campo minato. Basta dare uno sguardo ai candidati a sindaco nei Comuni al voto, da Latina a Priverno, da Minturno a Sperlonga e Pontinia. E Terracina non fa eccezione se non per Gina Cetrone. E' proprio l'ex consigliera regionale del Pdl, oggi alla guida della lista civica Sì Cambia per le elezioni amministrative a Terracina, che torna a lanciare un appello per una politica che abbia più donne protagoniste. 

"Facendo mia la massima di Margaret Thatcher: “In politica, se vuoi che qualcosa venga detto, chiedi ad un uomo. Se vuoi che qualcosa venga fatto, chiedi ad una donna”, vi testimonio perchè votare una donna a sindaco e più donne in consiglio comunale.

1. Perché hanno una sensibilità e praticità nelle cose diversa dagli uomini;

2. rappresenta un elemento di novità;

3. Perché scommettere sulle donne, significa puntare su volti nuovi, non fosse altro perché avulse dal sistema politico terracinese.

Per queste tre semplici ragioni ritengo sia giunto il tempo di programmare con le donne una Terracina diversa, costruendo la vera svolta politica e amministrativa, con un programma credibile e realizzabile.

Ma è anche vero che per sostenere un simile progetto ci voglio donne e uomini con gli attributi certificati capaci di invertire la nefasta rotta del passato".

Si può Cambiare.

Si deve Cambiare.

Basta volerlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400