Una lista senza veti, senza ordini di scuderia, libera di pensare a un programma elettorale che non dipenda da «beceri personalismi» né da «veti». E che, soprattutto, sia concreto e realizzabile. Davide Del Bono, segretario provinciale de La Destra, preannuncia una propria lista per il movimento di Francesco Storace. I tempi per la discesa in campo evidentemente sono maturi. «Terracina – ha continuato – ha bisogno di serenità e di una maggioranza solida per varare iniziative coraggiose». C’è un turismo da far rinascere, un comparto immobiliare e agricolo da rilanciare. Anche il segretario comunale Giampiero Torre è per una presa di posizione decisa. «Per chi ha a cuore Terracina, a partire dal suo sviluppo, non può che unirsi a un progetto credibile e concreto, distante anni luce dalle promesse irrealizzabili di cui la cittadinanza è sostanzialmente stufa. Abbiamo lavorato sottotraccia - ha spiegato Torre - ascoltando frequentemente i giovani, gli anziani e le realtà economiche, dai ristoratori ai commercianti, dai balneari agli imprenditori edili e turistici, stanchi di vivere e investire in una città priva dei servizi minimi, dove quotidianamente bisogna battersi contro la burocrazia».