Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Una giovane imprenditrice al fianco di Corradini

Gianluca Corradini e Valentina Olleia

0

Una giovane imprenditrice al fianco di Corradini

Terracina

Il retroscena: "Ero perplessa ma poi il gruppo mi ha convinta, scendo in campo per la città"

Valentina Olleia, candidata con la lista Corradini sindaco: "voglio lavorare per Terracina con i terracinesi ed essere un punto di riferimento per i cittadini". “Ho sposato il programma politico di Gianluca Corradini da subito. Coerente e in linea con le esigenze della nostra città è riuscito a convincere molti giovani come me”. Valentina Olleia, classe 85’ e terracinese doc - come ama definirsi lei - ha spiegato alla stampa presente nella sede elettorale del candidato a sindaco le ragioni che l’hanno spinta a candidarsi con la lista Corradini sindaco.

“Non voglio nascondere le perplessità della prima ora, di quando mi hanno chiesto di prendere visione del suo programma e di partecipare ad un suo convegno di presentazione” ha aggiunto Valentina che spiega come questa sua scelta nasca dalla “passione per la mia terra dal mio stile di vita. Non è una semplice campagna elettorale, è il modo con il quale ho sempre affrontato le scelte nella vita, mi sono rispecchiata in pieno negli obiettivi di Gianluca e per questo, e per i miei concittadini, voglio portare a casa il risultato che speriamo”.
Due i concetti principi sui quali Valentina vuole soffermarsi: “affinché si possa migliorare la qualità della vita si deve progettare il bene sostenendo di conseguenza la bellezza senza dimenticare che dobbiamo migliorare la qualità della vita non solo dell'individuo, andando ad aiutare il singolo nelle difficoltà quotidiane e le persone meno agiate o con disabilità fisiche, ma dobbiamo anche e sopratutto migliorare lo stile di vita della collettività e l'ambiente in cui viviamo la nostra quotidianità”.

Con il suo lavoro Valentina si è trovata in passato ad avere contatti con l’amministrazione: “Durante la scorsa legislatura ho chiesto ed incontrato più volte i personaggi politici della passata amministrazione alla quale con entusiasmo presentavo progetti o iniziative. Il risultato è che sono stata inascoltata. Vincoli burocratici, chiamiamoli così, non mi hanno mai acconsentito si portare a termine tali iniziative”. Ed è da questa sua esperienza personale, di persona che si è sentita non ascoltata dall’amministrazione, che nasce la sua voglia di impegnarsi per i suoi concittadini: “In futuro mi piacerebbe definirmi un consigliere mediatore, colui che attraverso un filo trasparente possa essere un portavoce tra l'amministrazione e la città. Poi sono certa che Gianluca sarà in grado di dare spazio a iniziative e progetti validi, valutando e prendendo in considerazione tutte le proposte che giungono quotidianamente negli uffici comunali e che spesso restano inascoltati”.


“Nonostante la mia giovane età, ho capito che il successo vero e di qualità arriva solo attraverso un grande gioco di squadra, con un gruppo di persone professionali e motivate prima di tutto, così da poter raggiungere l'obiettivo in breve tempo e spendendo meno risorse possibili. Sfruttando, così, le sinergie che nascono tra le varie risorse umane che interagiscono”.


“Da qui nasce un’altra mia grande ambizione per Terracina, costruire un team attivo su questo fronte, coinvolgendo i terracinesi che sono certa che vogliono dare un preziosissimo contributo a Terracina, perché il bene della mia città va oltre i limiti e sono sicura che noi giovani, noi giovani terracinesi nati e cresciuti a Terracina, abbiamo lo stesso obiettivo: la città protagonista e noi attori pronti a trainarla verso Il Turismo, Il Mare e l'Agricoltura. Il mio obiettivo sarà quello di ascoltare e valutare, lavorando insieme a chiunque voglia presentare le proprie idee o problemi, per proiettare sempre in avanti la nostra città”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400