Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

.




Allevamento di cozze, offensiva in Regione
0

Righini (Fdi) sull'allevamento di mitili: 'Enormi i danni ad ambiente, turismo e pesca'

Con un'interrogazione urgente a risposta immediata il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, Giancarlo Righini, ha portato all'attenzione quanto sta avvenendo nel Comune di Terracina, dove è sempre più attuale lo spettro di "un impianto di allevamento di mitili nello specchio d'acqua antistante le spiagge terracinesi, a poco meno di due miglia dalla costa, per una superficie totale di 500mila metri quadrati, equivalente a 70 campi da calcio". Righini ha ricordato come "Terracina fa dell'attività turistico balneare una delle sue voci economiche maggiori. Un allevamento del genere - ha aggiunto - creerebbe un intorpidimento delle acque e si ripercuoterebbe sulla qualità delle stesse, che anche l'anno scorso sono valse al mare di Terracina la Bandiera blu". Il capogruppo di Fratelli d'Italia ha poi ricordato come "sottoponendo ad allevamento questo enorme specchio d'acqua si creerebbero enormi danni agli operanti nel settore della pesca, con grave nocumento agli interessi economici, ambientali, paesaggistici e turistici dell'intero territorio. E' inaccettabile - ha concluso - che non venga prestato ascolto alla contrarietà dei cittadini, ben riassunta dalla delibera di Giunta del marzo del 2015, con la quale il Comune aveva espresso parere contrario al rilascio dell'autorizzazione".
Una giunta presieduta da Nicola Procaccini, che appena dopo il 'question time' ha ringraziato Righini "per aver difeso la città di Terracina in aula consiliare", aggiungendo che "il danno prodotto da uno stabilimento industriale come quello autorizzato a Terracina sarebbe catastrofico dal punto di vista ambientale, paesaggistico e turistico, oltre che per la pesca, la navigazione sportiva e da diporto. Una ferita - ha aggiunto Procaccini - che non potrebbe mai più rimarginarsi e la cui responsabilità graverebbe tutta sulla Regione Lazio. Mi auguro - ha concluso - che il tavolo di concertazione di cui si è fatto accenno in aula grazie all'interrogazione di Giancarlo Righini venga convocato a breve, e che sia risolutivo per il dramma in cui siamo stati precipitati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400