Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Caso Acqualatina, le spiegazioni di Addessi: "Nessuna campagna elettorale, solo disponibilità a parlare agli utenti"
0

Caso Acqualatina, le spiegazioni di Addessi: "Nessuna campagna elettorale, solo disponibilità a parlare agli utenti"

Terracina

Il presidente racconta la sua verità dopo le polemiche partite da un post sui social del candidato di Forza Italia Basile

In riferimento alle notizie di stampa pubblicate sui quotidiani e sui siti web locali, inerenti un incontro avuto domenica, 15 maggio, dal Presidente Acqualatina, Avv. Giuseppe Addessi, con alcuni cittadini della zona Ceccaccio del Comune di Terracina, e oggetto di un post sulla pagina Facebook dell’ex consigliere comunale dello stesso Comune, sig. Augusto Basile, il Presidente ritiene opportuno precisare quanto segue.

«Per amor di verità, spirito di trasparenza e, soprattutto, al fine di evitare ogni uso strumentale e fazioso da parte di chicchessia dell’episodio, nel solco dell’assoluta correttezza che, oggettivamente, ha sempre contraddistinto tutto il mio operato nel corso della presidenza della Società, mi corre l’obbligo di precisare che la riunione, richiesta da alcuni cittadini del luogo, che avevano chiesto al sig. Basile la possibilità di contattarmi per organizzare l’incontro, si è svolta nell’ambito delle normali relazioni che il sottoscritto, compatibilmente con i propri impegni, da sempre intrattiene con tutti i cittadini-utenti del servizio.

«Lo spirito della mia presenza a questo incontro, dunque, non ha avuto nulla a che vedere con la campagna elettorale o con altri obiettivi politici, che non interessano né il mio ruolo di Presidente, né la Società.

«In tale riunione, inoltre, lungi dall’aver promesso o essermi impegnato a effettuare per conto di Acqualatina lavori di estendimenti idrici e fognari nella zona – azioni peraltro, impossibili da promettere e realizzare dal solo scrivente, in mancanza dei relativi impegni nel Piano degli Investimenti approvato dalla Conferenza dei Sindaci dell’Ato4 – il sottoscritto, come sicuramente potrebbero confermare tutti i presenti alla stessa riunione, ha solo e unicamente risposto ad alcune domande degli utenti presenti, fornendo delucidazioni e chiarimenti su molteplici aspetti del servizio, quali: fruizione delle agevolazioni tariffarie promosse dalla Provincia, possibilità di effettuare domiciliazione bancaria, possibili modalità di accesso al servizio per zone attualmente sprovviste, funzionamento delle letture stimate ed effettive, ritardato recapito delle bollette, funzione e modalità del deposito cauzionale etc…

«Pertanto, non volendo assolutamente entrare nella dialettica politica che attualmente è in corso nel Comune di Terracina né nel merito del tenore delle dichiarazioni rese dal sig. Basile nel post su Facebook, oggetto del contendere, debbo ribadire l’assoluta inesistenza di ogni e qualsiasi connotato di illegittimità, e/o violazione di norme o regole dallo scrivente eventualmente commesso con la partecipazione all’incontro con gli utenti di cui ci si occupa essendo stata, tale riunione, ripeto, organizzata e tenuta su richiesta degli utenti, esclusivamente allo scopo di fornire agli stessi, sempre maggiori e migliori informazioni sul servizio e, soprattutto, per quanto mi riguarda, senza alcun, neppur recondito, scopo elettorale.»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400