Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Caso cozze, il Comune presenta il ricorso al Tar

Un momento della conferenza stampa in Comune

0

Caso cozze, il Comune presenta il ricorso al Tar

Terracina

L'ente mantiene l'impegno per fermare la realizzazione di un impianto di mitilicoltura

È stato notificato a qualche giorno dalla scadenza il ricorso al Tar del Comune di Terracina contro l’autorizzazione rilasciata dal Comune ad una cooperativa per installare un impianto di mitilicoltura al largo. Nonostante la sospensione di 60 giorni decisa dalla Pisana e l’annuncio del consigliere regionale Baldi di un definitivo stop all’impianto, l’amministrazione comunale guidata dal commissario straordinario Erminia Ocello ha deciso di proseguire la battaglia contro l’impianto anche davanti alla giustizia amministrativa. I tempi per il ricorso al Tar si stavano stringendo sempre di più e l’ipotesi che scaduto il termine per la sospensione la determinazione di autorizzazione potesse tornare efficace ha spinto l’ente a mettersi al riparo. Una posizione analoga la sta meditando il Comune di San Felice Circeo, che si è sentito coinvolto ugualmente dall’impianto per le conseguenze che l’allevamento di cozze potrebbe avere sulla qualità delle acque del mare. 

Resta da capire quale mossa voglia fare la Regione Lazio dopo la sospensione. Al momento infatti si tratta di un provvedimento temporaneo, che non mette al riparo definitivamente l’area Sic che sorge a ridosso dall’impianto, e che non fuga i dubbi dei due Comuni coinvolti. Ora la parola passa al Tar, che ha ricevuto un dossier circostanziato di natura ambientale con le ragioni del Comune secondo le quali quell’impianto di cozze, lì, non deve sorgere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400