Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Ristoranti poco professionali? Scoppia la polemica
0

Ristoranti poco professionali? Scoppia la polemica

Terracina

Il caso scaturito da un intervento di Corradini, poi la replica dell'associazione Terracina a Tavola

Non sono piaciute le parole pronunciate dal candidato sindaco di Forza Italia Gianluca Corradini sul settore della ristorazione terracinese. In un incontro pubblico, immortalato in un video che ha fatto presto il giro dei social scatenando polemiche, Corradini ha parlato di mancata professionalità nella ristorazione locale. Un'uscita che lo stesso Corradini, poco dopo, ha cercato di stemperare ma ormai la polemica si era innescata. "Mi sembra che un mio intervento a proposito del ‪#turismo‬ e della professionalità degli operatori del settore sia stato male interpretato e le mie parole estrapolate dal contesto del discorso. Ci tengo a precisare che, in quella sede, io non mi riferivo alla professionalità dei ristoratori e degli albergatori di ‪‎Terracina‬, ai quali viene riconosciuta competenza e capacità da sempre e che sono motivo di vanto per la città anche per l’utilizzo e la valorizzazione dei prodotti della nostra terra, ma alla mancanza di professionalità del personale che ruota attorno al mondo della ristorazione e dell’accoglienza". 

L'associazione dei ristoratori "Terracina a tavola" del presidente Massimo Cappellanti ha voluto comunque replicare a tono all'uscita di Corradini. "In riferimento alle parole del candidato sindaco Gianluca Corradini sulla "mancanza di professionalità" nella ristorazione locale, l'associazione ristoratori Terracina a tavola è fortemente colpita e indignata e ricorda al dott Corradini che la presenza nelle più importanti guide enogastronomiche nazionali ed internazionali (Espresso, Gambero rosso, Slow food etc..) delle nostre imprese è una costante da sempre. La formazione e l'aggiornamento per una corretta gestione e accoglienza dell'ospite è l'impegno che da più di 30 anni portiamo avanti con costanza e dedizione e il riconoscimento che otteniamo è proprio il ritorno regolare del turista nelle nostre attività. La collaborazione avviata da anni con i produttori locali e la sinergia ottenuta con gli stessi e sinonimo della volontà di uno sviluppo del turismo enogastronomico nazionale ed internazionale di qualità. Sulla base di questo ritengo che parole come "non professionale" sulla ristorazione terracinese non ci appartengano soprattutto se pronunciate da un operatore del settore.
Infine invitiamo il candidato Corradini a venirci a trovare nei nostri ristoranti per testare con mano e con gusto il nostro operato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400