Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Conto alla rovescia per i tutor in galleria

La galleria Monte Giove

0

Conto alla rovescia per i tutor in galleria

Terracina

In arrivo le ultime carte, poi l'installazione degli impianti nel tunnel Monte Giove

Quando lo scorso febbraio il Comune di Terracina ha aggiudicato in via definitiva l’appalto per l’affidamento del servizio di noleggio dei rilevatori elettronici della velocità in entrambe le direzioni della galleria Monte Giove, la previsione era quella di accendere gli occhi elettronici a luglio. Una data che, recitava una nota del Comune, era presunta. Il primo luglio si avvicina e, per la gioia degli automobilisti, dei tutor in galleria non si è più parlato. Eppure la fatidica data che più di qualcuno aveva cerchiato in rosso sul calendario, è ormai imminente e considerando i tempi tecnici per l’installazione delle apparecchiature, è ormai ipotizzabile che i tempi previsti non vengano rispettati. Ma cos’è che ferma l’installazione dei tutor? A quanto pare, dopo che il grosso è stato fatto con l’aggiudicazione della gara, da cui è risultato vincitore il raggruppamento d’imprese Stt srl - Ica srl, ora il Comune sta attendendo la definizione dell’iter da un punto di vista burocratico. Mancherebbe un parere tra Anas e prefettura. Trasmessi tutti gli atti alla prefettura, passerebbe la palla a quest’ultima. Con un via libera da Latina, il Comune potrebbe finalmente attivare tecnici e operai per il montaggio dei rilevatori. Ma finché tutti i tasselli e tutte le carte non saranno al loro posto, l’iter resterà in stand-by.

Avute le autorizzazioni, invece, i lavori per montare i rilevatori elettronici non dovrebbero impiegare più di un paio di settimane. Opere chiuse a stretto giro, dunque. Da un punto di vista tecnico, il primo impegno di spesa del Comune è di 198 mila euro, che rappresenta comunque una somma variabile rispetto al numero dei verbali utili emessi. L’importo riguarderà le operazioni relative al secondo semestre del 2016 o, per meglio dire, dal momento in cui i tutor saranno effettivamente attivati. La decisione di installare i tutor, impianti in grado di misurare la velocità media dei veicoli in transito su una distanza di alcuni chilometri, è dovuta all’esigenza riscontrata dal Comune di mettere in sicurezza il traffico in un punto, come la galleria Monte Giove all’uscita di Terracina, purtroppo teatro di incidenti alcuni anche dall’esito tragico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400