Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Avviato il percorso per la valorizzazione delle case cantoniere
0

Nuova vita per le case cantoniere, ecco il bando

Terracina

La struttura sull'Appia vale oltre un milione per dieci anni di concessione

Finisce ufficialmente sul mercato la casa cantoniera nella zona dell’Acqua Santa, al chilometro 104 dell’Appia, all’uscita sud di Terracina. La casa cantoniera rientra tra le prime 30 strutture, ormai in disuso, che in tutta Italia verranno concesse a privati nell’ottica di una riqualificazione e riconversione in chiave turistica. L’Anas ha provveduto a pubblicare il bando di gara per la concessione delle strutture, fissando i prezzi dei canoni. Per la casa cantoniera di Terracina si parte da un canone annuo di 143 mila euro, per quasi un milione e mezzo di euro per i dieci anni totali della concessione come previsto dal bando. Per le offerte ci sarà tempo fino al mese di ottobre: l’obiettivo è infatti quello di giungere alle aggiudicazioni già a partire dal prossimo anno e aprire le strutture nel giugno del 2017. Il progetto pilota intende aumentare i servizi al cliente stradale, sviluppando un brand associabile a concetti di autenticità, genuinità e legame con il territorio, con grande attenzione alla sostenibilità ambientale, all’efficienza energetica, alla sicurezza e all’innovazione tecnologica delle infrastrutture. E ancora: promuovere l’identità territoriale evidenziando le unicità del patrimonio locale. Le nuove attività imprenditoriali saranno lo strumento per far conoscere e apprezzare gli aspetti naturalistici, storici, culturali ed enogastronomici del territorio in cui si trova la casa cantoniera. Un altro aspetto importante del progetto sarà il coinvolgimento nella promozione e nella realizzazione dell’iniziativa imprenditoriale di altre realtà già esistenti sul territorio e attive nel settore turistico. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400