Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Ora della Terra, il Tempio di Giove spegne le luci

Uno scorcio del Tempio di Giove Anxur

0

Appalto in scadenza al Tempio: "La giunta spieghi cosa fare del patrimonio culturale"

Terracina

L'interrogazione presentata dall'opposizione in vista della fine dell'affidamento alla Munus

Chiedono risposte tempestive sulla gestione del Tempio di Giove Anxur, il più prestigioso sito archeologico del Comune di Terracina, affidato dal 2012 alla società Munus di Roma, il cui appalto scade nel mese di agosto. I consiglieri di opposizione dei gruppi consiliari di Forza Italia, Pd e Corradini sindaco hanno presentato un'interrogazione alla giunta guidata dal sindaco Nicola Procaccini. Al documento hanno lavorato in particolare Giuseppe D'Andrea e Valentina Berti (Pd) e Davide Di Leo (Corradini sindaco). 

L'interrogazione parte dal presupposto che il contratto "risulta essere prorogabile una volta sola, a favore esclusivamente dell’aggiudicataria e per un periodo non superiore a mesi 6" e "che tale proroga può essere concessa esclusivamente previa comunicazione da parte del Comune di Terracina la quale dovrà essere effettuata almeno 15 giorni prima della naturale scadenza del contratto". Motivo sufficiente per domandare all'esecutivo "quale modello di gestione intende porre in essere per il futuro in relazione alla gestione del sito archeologico relativo al Tempio di Giove e, più in generale, dell’intera area archeologica e naturalistica di Monte Sant’Angelo inclusa all’interno del Parco degli Ausoni".

La questione in verità riguarda la gestione dell'intero patrimonio archeologico, sul quale il Pd ha proposte operative fissate sul programma elettorale, che punta ad un sistema museale integrato. Si punta ad avere risposte tempestive, forse già dal prossimo Consiglio comunale, dall'assessore Barbara Cerilli. Vista l'imminenza della scadenza, è quasi data per scontata la proroga di sei mesi, forse meno. Conviene ricordare che sulla gestione del Tempio di Giove Anxur le posizioni all'interno della coalizione Procaccini non sono del tutto uniformi. C'è chi ha spinto per un ritorno alla gestione diretta, ipotesi che però richiederebbe sforzi non indifferenti dal punto di vista organizzativo e di organico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400