Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Pronto soccorso in agonia. Al Fiorini operatori allo stremo

L'ospedale "Alfredo Fiorini" di Terracina

0

Denuncia la suocera e la cognata per un presunto caso di stalking

Terracina

Altro che i soliti attriti tra suocera e nuora. Quanto accaduto a Terracina, stando alla denuncia presentata da una 54enne, sarebbero dieci anni di vero e proprio stalking, con tanto di tentativo di omicidio. Una situazione che ha spinto G.A., assistita dall’avvocato Maria Antonietta Cestra, a chiedere aiuto alla magistratura. La donna ha riferito di avere problemi con la suocera e la cognata, che vivono in una casa accanto alla sua, da moltissimi anni e che tali problemi sarebbero aumentati a partire dal 2005, quando è morto il suocero e il contrasto si è allargato alla divisione del patrimonio. La 54enne ha sostenuto di essere stata sempre insultata dalla mamma e dalla sorella del marito, anche davanti ai figli, affermando che tale situazione le avrebbe anche causato un’ischemia e l’avrebbe spinta, per circa dieci anni, a lasciare la sua casa e ad andare a vivere da amici e parenti. G.A. ha poi proseguito specificando di essere tornata a vivere nella sua abitazione nel 2015, dopo che la suocera sembrava intenzionata a cambiare atteggiamento, ma che così non era poi stato. La donna, cardiopatica, ha descritto una serie di dispetti fatti a lei da madre e figlia, sassi lanciati contro la sua proprietà dalla suocera, che si sarebbe presentata da lei anche armata di mazze e bastoni e, in un caso, di un’accetta. La terracinese ha però deciso di presentare denuncia solo dopo che, il 18 luglio scorso, con il marito in viaggio in Colombia e sola in casa, ha riferito di essere stata nuovamente aggredita e dal marito della cognata presa per il collo, tanto da essere svenuta. Soccorsa dal 118, G.A. è stata ricoverata all’ospedale di Terracina ed è poi andata a casa dai genitori per non tornare nella sua abitazione di Piazza Palatina. La donna ha così denunciato, ipotizzando i reati di tentato omicidio, lesioni, maltrattamenti in famiglia e stalking, suocera, cognata, il marito di quest’ultima, i due nipoti e il cognato, chiedendo anche l’emissione di misure cautelari nei loro confronti. 

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (8 agosto)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400