Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




aula scolastica
0

Lavori alla "Fiorini", gli alunni andranno a Villa Adrover

Terracina

Trasloco nella scuola interessata dall'adeguamento sismico. Soluzione anche per l'asilo e novità per il centro anziani

A pochissimi giorni dall’inizio delle lezioni il Comune di Terracina avvia un acrobatico piano di trasferimento per gli alunni della scuola “Elisabetta Fiorini”, interessata da lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico. La notizia è stata resa nota nella giornata di ieri in un incontro tra i genitori degli alunni, il vicesindaco e assessore alla Scuola Roberta Tintari, il sindaco Nicola Procaccini, quelli a Lavori pubblici e Urbanistica Luca Caringi e Pierpaolo Marcuzzi. La soluzione tampone, che durerà tutto l’anno, prevede il trasferimento dei piccoli alunni dell’asilo “Aldo Moro” nelle quattro aule disponibili nel plesso della “Francesco Lama”, via Leopardi, e degli alunni delle elementari a villa Adrover.

La soluzione tampone, ha fatto sapere a chiusura dell’incontro l’assessore Tintari, ha soddisfatto tutti. I bimbi dell’asilo potranno trasferirsi subito, mentre per le elementari, il trasferimento potrà avvenire solo tra tre settimane, il tempo necessario a sistemare le aule e a pulire. Il rettore dell’Università di Cassino, prorietaria del 50% dell’edificio, ha già dato ampia disponibilità, ma Procaccini e Tintari lo incontreranno di persona martedì prossimo per discutere dei dettagli. Un sopralluogo della preside Barbara Marini e del responsabile della sicurezza della Fiorini invece c’è già stato e non si sono riscontrati problemi. Qualcosa cambierà, invece, in materia di viabilità. Qualche aggiustamento dovrà essere fatto in termini di viabilità, dal momento che villa Adrover è all’angolo tra viale Circe e via del Piegarello, strade che saranno interessate dal trasporto scolastico pubblico e privato sia alla prima che all’ultima campanella. Si sposterà con tutta probabilità anche il servizio di supporto all’attraversamento pedonale previsto per i bambini, gestito da vigili urbani e nonni vigili.

La giravolta di trasferimenti ha avuto un’ulteriore conseguenza: si sarebbe trovata la soluzione per la sede degli iscritti al centro sociale “Gli anziani”, che da cinque anni attendono una collocazione e proprio nei giorni scorsi si sono trovati con sedie e tavoli impacchettati nella palestra della scuola “Lama”. Il centro sociale avrà sede nei locali di villa Tomassini, soluzione discussa già lo scorso anno, prima della siducia, poi arenata nelle secche del commissariamento. L’amministrazione comunale ha intenzione di completare il piano. D’altra parte la palestra di via Leopardi, oltre ad essere inadeguata per gli anziani, serve agli alunni, e non a caso è già stata munita di tavolini e sedioline colorate. Così l’ente prova a chiudere il cerchio. Sempre in via provvisoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400