Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Spuntano i reperti romani nell'area di San Silviano

Lo scavo col rinvenimento dei reperti in zona San Silviano

0

Spuntano i reperti romani nell'area di San Silviano

Terracina

Il rinvenimento durante i lavori alla condotta del gas emersi resti di tombe. Cantiere sospeso, Soprintendenza al lavoro

Spuntano ancora reperti di origine romana dal ventre della terra. Dopo la scoperta delle colonne romane in piazza Municipio durante i lavori per creare un punto di accesso al cantiere del teatro romano (nei giorni scorsi è affiorato anche un capitello), all’inizio della settimana nuove preesistenze sono comparse in campagna. Precisamente si tratta di un ritrovamento nella zona di San Silviano, ben nota agli archeologi. Durante i lavori ad una conduttura del gas all’incrocio tra via Briccicheto e via San Silviano, gli operai si sono imbattuti in alcuni resti romani che fanno pensare a testimonianze di un complesso tombale distrutto. Il cantiere era stato già attenzionato, un archeologo della Soprintendenza ha effettuato il sopralluogo e sta procedendo ai rilievi per contestualizzare i ritrovamenti, sarà poi la responsabile dottoressa Nicoletta Cassieri a decidere il da farsi insieme al direttore del museo, l’archeologo Pietro Longo. Per ora si sa soltanto che il cantiere è stato sospeso. I reperti sono spuntati da un fosso di competenza del consorzio di Bonifica, che confina con un terreno privato. Dai sopralluoghi si capirà se qualcosa dovrà essere “salvato”, o si procederà - come accaduto anche in altri casi - a proteggere e ricoprire tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400