Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Multe nel centro storico, ci casca pure il Comune

L'auto del Comune pizzicata in divieto di sosta

0

Multe nel centro storico, ci casca pure il Comune

Terracina

Sanzione anche ad un’auto di servizio nei giorni scorsi su via Salita Annunziata: era in sosta vietata

Tolleranza zero venerdì mattina in via Salita Annunziata, davanti piazza Santa Domitilla, da parte dei vigili urbani. La Municipale, chiamata da chi non sopporta più di trovarsi automobili parcheggiate dove insiste il divieto di sosta, ha preso le targhe di diverse automobili posteggiate lungo la salita. Un’abitudine, quella di “appoggiarsi” lungo la salita, a due passi da piazza Municipio, che dura da tempo. In realtà il passaggio è consentito solo per il transito del carico scarico, per le persone diversamente abili e in casi specifici per fare ingresso nella piazza. Casi eccezionali, insomma, che però spesso eccezionali non sono.

Ebbene, ieri la multa pare se la sia presa anche una automobile di servizio del Comune, parcheggiata davanti al palazzo della Bonificazione pontina, a due passi dall’ingresso. Il vigile urbano ha preso la targa, non senza però prima far chiamare gli uffici per capire se l’auto poteva essere spostata al volo. Evidentemente nessuno si è precipitato giù in tempo. I vigili urbani, tuttavia, non hanno lasciato alcuna sanzione sulla vettura, prendendo solo il numero di targa. Una cosa è certa: se multa sarà per le altre automobili, dovrà esserlo anche per la vettura comunale.

Resta da dire che nella parte finale di via Salita Annunziata, stando alle regole, non dovrebbe esserci mai traccia di veicoli. A partire dai leoni funerari, infatti, inizia l’area pedonale, zona a traffico limitato. Qui, come all’altro capo di piazza Municipio, dove c’è il Capitolium. Anche lì, se la regola dice una cosa, la prassi è tutt’altra. Automobili parcheggiano anche per una notte intera, gli scooter vanno e vengono. Insomma, diciamo pure che la regola del divieto di sosta non la rispetta quasi nessuno. A volte, nemmeno il Comune che le regole le fa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400