Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Lampioni guasti e strade al buio, lavori con lo sponsor
0

Lampioni guasti e strade al buio, lavori con lo sponsor

Terracina

Il Comune non ha soldi, passa la formula della sponsorizzazione per riparare le vecchie linee elettriche

Le risorse a disposizione sono scarse, dissanguate dallo stato di dissesto finanziario da cui non si riesce ancora a uscire. Quindi, nel momento in cui il caso lo richiede, bisogna lavorare d’ingegno e trovare soluzioni alternative. Per riparare gli impianti guasti e sostituire le linee elettriche che nelle ultime settimane hanno causato il black-out in centro, il Comune adesso gioca la carta dello sponsor. Gli interventi infatti saranno eseguiti dal privato ma con un ritorno di immagine per l’impresa. La giunta guidata dal sindaco Nicola Procaccini ha approvato la proposta di sponsorizzazione avanzata dalla ditta “Gemmo”, l’azienda che dal 2012 gestisce il servizio di manutenzione ed efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione a Terracina. L’opportunità nasce dall’esigenza di eseguire lavori urgenti per il ripristino del servizio ma il Comune non ha soldi in cassa. In premessa c’è da chiarire che una parte degli impianti dati in concessione alla ditta versano in uno grave stato di degrado a causa della mancata esecuzione dei necessari lavori di manutenzione nel corso degli anni. E questo, col passare del tempo, ne ha pregiudicato la funzionalità. Come se non bastasse, alla mancata manutenzione si è aggiunta la necessità di ripristinare le ormai obsolete canalizzazioni interrate delle linee elettriche che alimentano gli impianti del centro urbano. Tra le zone più colpite dal disagio ci sono il lungomare Circe (lato strada) tra via Colombo e via Einaudi, via Toscana e via dei Lucani, e infine la zona di via Manzoni. Siamo in pieno centro, al buio, senza possibilità di riaccendere gli impianti se prima non si portano a termine gli interventi di ripristino delle linee elettriche.
Da qui l’idea di ricorrere alla formula della sponsorizzazione. L’amministrazione comunale si è fatta avanti, chiedendo la disponibilità della ditta “Gemmo”. La quale, valutata l’ipotesi, ha risposto con un piano accolto dalla giunta. L’importo dei lavori è inferiore a 40mila euro. Stando agli accorti siglati col Comune, l’impresa potrà installare immagini pubblicitarie per ottenere in cambio delle opere “donate” all’ente il ritorno di immagine. Soddisfatto dell’esito dell’operazione l’assessore ai Lavori pubblici Luca Caringi. «È volontà dell’amministrazione comunale risolvere uno a uno i tanti problemi che sono sotto gli occhi di tutti. Ma ristrettezze economiche e burocrazia - spiega il delegato - ci costringono a impiegare tempo e studiare di volta in volta soluzioni originali». L’importante, quindi, è evitare gli sprechi. «È diventato indispensabile programmare con cura gli interventi, evitando soluzioni tampone che portano via denaro e non risolvono in modo definitivo i problemi». Per quanto riguarda i tempi di realizzazione dei lavori, le carte finalmente sono pronte e i cantieri apriranno all’inizio di dicembre per essere conclusi prima di Natale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400