Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Ortopedia, ecco i guai del

L'ordine di servizio del Dea di I° Livello inviato a Terracina

0

Ortopedia, ecco i guai del "Fiorini"

Pochi medici a Formia, un dirigente impegnato a fare il sindaco: così si chiede il "sacrificio" a Terracina

L'Asl smentisce intenzioni di chiusura o ridimensionamento del reparto di Ortopedia del "Fiorini". Diciamo meglio: deve ancora decidere sulla proposta - che c'è ed è scritta nero su bianco - fatta dal responsabile Uoc di Ortopedia e Traumtaologia del "Dea di I° livello di Formia Bruno Di Giorgio, col parere favorevole del direttore di dipartimento dottor Baiano.

Il manager Michele Caporossi si pronuncerà nei prossimi giorni sul da farsi. Ma perché si vuole ridimensionare Ortopedia di Terracina? Nel documento interno firmato dalla dirigenza del Presidio ospedaliero Sud, a motivo c'è la carenza di medici a Formia. Un dirigente è finito pure a fare il sindaco, e dunque lavora al 50%. Dunque, si chiama il primario di Terracina, il cui reparto resterà, per ora, a mezzo servizio. 

Intanto la politica locale si schiera a difesa dell'ospedale. Dal Pri al Partito democratico, passando per il comitato in difesa dell'ospedale e l'asse Procaccini-Sciscione, tutti gridano: l'ospedale non si tocca.

Sul giornale in edicola o in versione digitale i dettagli del documento e la conferenza stampa di Procaccini e Sciscione con accuse e rivelazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400