Il progetto per realizzare un’elisuperficie a Terracina può ancora… decollare. Chiuso da anni in chissà quale cassetto, più volte ripreso e sbandierato per essere realizzato, il piano per la realizzazione di una piattaforma per l’atterraggio e il decollo dell’elisuperficie torna d’attualità con una nuova ipotesi sulla collocazione della struttura. Prevista inizialmente alle spalle dell’ospedale “Fiorini”, motivi di natura tecnica hanno bloccato fin qui l’iter. Quindi la chance di spostare tutto nell’area di San Martino, dove nei tempi gloriosi si parlava di realizzare una cittadella dello sport e dove, a oggi, non c’è molto. A promuovere il progetto, tra gli altri, Augusto Andrea Basile, già consigliere comunale ma in questo caso nelle vesti di rappresentante della segreteria della presidenza del Consiglio regionale. Nei giorni scorsi si è avuto un incontro in Comune a Terracina, cui hanno partecipato anche i vertici dell'Ares, il commissario prefettizio Erminia Ocello e dirigenti comunali. Da parte di tutti la disponibilità a realizzare in tempi brevi la piattaforma per elicotteri anche perché rientrerebbe nei fondi per il giubileo.