Si sono introdotti in piena notte nell'abitazione di una connazionale e hanno tentato di abusare sessualmente di lei. Ma il caso ha voluto che in casa ci fosse un amico della donna. Ne è scaturita una violenta zuffa, con il lancio di sedie e bottiglie di vetro fino all'arrivo dei carabinieri. Due marocchini di 34 e 29 anni sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di lesioni personali, violenza privata, violazione di domicilio, danneggiamento e tentata violenza sessuale. L'operazione è stata condotta dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Terracina in collaborazione con i militari della stazione di San Felice.