Decespugliatori, motosega, trivella, ma anche derrate alimentari, tavoli, sedie, lampioni per illuminazione, porte in legno e altro materiale. 

Sono questi gli oggetti che, tra novembre dell'anno scorso e febbraio 2016, cinque persone - in concorso tra loro e a vario titolo - avevano trafugato da un'azienda agrituristica di Lariano, nelle campagne confinanti con Velletri.

I carabinieri, però, sono riusciti a scoprire la loro attività illecita, "beccandoli" grazie alle telecamere di videosorveglianza che hanno ricostruito le modalità d'azione del gruppo di cui facevano parte anche una donna e il figlio minorenne.

Al termine delle operazioni, in tre sono finiti ai domiciliari, uno all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria (con obbligo di dimora a Lariano e divieto di uscire in notturna) e per il minorenne è stata disposta la permanenza in casa.

Durante le perquisizioni, i carabinieri di Lariano e Velletri hanno anche recuperato - e sequestrato - parte delle refurtiva.

Maggiori dettagli nell'edizione del 23 aprile 2016 di Latina Oggi, in edicola o in versione digitale.