Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Agibilità delle scuole e normative antisismiche, l'opposizione chiede gli atti

Il Comune di Velletri

0

Agibilità delle scuole e normative antisismiche, l'opposizione chiede gli atti

Velletri

L'obiettivo: avere edifici totalmente sicuri

A distanza di qualche giorno dal ritorno in aula degli alunni e degli studenti di Velletri, sette consiglieri d’opposizione hanno preso carta e penna e hanno inviato una nota al sindaco Servadio, all’assessore Andreozzi, ai dirigenti comunali, ai vigili del fuoco e alla Asl per chiedere informazioni e documentazione inerenti la sicurezza e l’agibilità delle scuole e degli edifici comunali.
«Anche a seguito dei recenti infausti sciami sismisci che hanno interessato il centro Italia e la dorsale appenninica - evidenziano Giorgio Greci, Dario Di Luzio, Carlo Quaglia, Andrea D’Agapiti, Antonietta Dal borgo, Gianni Cerini e Salvatore Ladaga - richiediamo con urgenza l’elenco di tutti i plessi scolastici di proprietà del Comune di Velletri con le relative copie delle certificazioni riguardanti l’agibilità dei locali-ambienti e il rispetto dei requisiti di legge in materia di sicurezza e antisismica».
Non è tutto.

«Analoga richiesta - concludono i sette esponenti della minoranza consiliare - viene fatta anche per tutti gli altri edifici e gli immobili comunali dove sono presenti dipendenti o sono aperti al pubblico».

Insomma, dall’opposizione si vuole avere chiarezza circa la sicurezza di scuole ed edifici pubblici: una lettera che arriva sull’onda lunga delle conseguenze legate al terremoto che ha sconvolto Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto ma che si inquadra in un’ottica di salvaguardia del bene comune e, soprattutto, della salute e dell’incolumità dei cittadini.
Nei prossimi giorni, non è escluso che vengano approntati anche dei sopralluoghi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400