Da qualche tempo, nelle campagne di Velletri, Lanuvio, Genzano di Roma e Aprilia, venivano segnalati strani rumori che andavano avanti per tutta la notte. Si trattava di versi simili a quelli delle quaglie che, in queste zone, sono presenti in buona quantità ma non usano assembrarsi.

Di conseguenza, il personale del Corpo forestale dello Stato è intervenuto nei boschi del territorio e ha effettivamente ritrovato dei richiami elettromagnetici illegali, utilizzati proprio per far arrivare nelle zone desiderate le quaglie da cacciare.

Il materiale è stato ovviamente sequestrato, con la speranza che questo sistema di caccia - di fatto simile a quello di frodo - possa essere eliminato per il bene dei cacciatori regolari e dei volatili in questione.