Tragedia, nella tarda mattinata di ieri, all'interno del carcere di Velletri.

Stando a quanto reso noto dai sindacalisti dell'Ugl Polizia Penitenziaria, Carmine Olanda e Ciro Borrelli, un detenuto 18enne - originario del Bangladesh - si è tolto la vita nella cella del reparto isolamento dove era detenuto dopo il trasferimento da Regina Coeli, istituto di pena da cui aveva tentato la fuga.

Per porre fine alla sua vita ha utilizzato le lenzuola del suo letto, unici oggetti a sua disposizione.

Ad accorgersi dell'accaduto un agente della Polizia penitenziaria, che ha subito allarmato i soccorsi: i medici del carcere hanno subito tentato la rianimazione del ragazzo ma, purtroppo, per lui non c'è stato nulla da fare se non la constatazione del decesso.

"I soccorsi sono stati rapidi ma stavolta, purtroppo, inutili", hanno commentato Olanda e Borrelli, che sono tornati a chiedere il rafforzamento dell'organico della Penitenziaria da parte del Dap e l'apertura di una seconda infermeria, a servizio del nuovo padiglione del carcere di Lazzaria.