È arrivato alle 11:40 in punto, Matteo Lodo, di ritorno dagli Stati Uniti d'America dove ha vinto la Medaglia d'Oro al campionato mondiale di canottaggio. Ad accoglierlo a casa sua, Terracina, i parenti, gli amici e anche i rappresentanti delle istituzioni. Una festa semplice ma sentita, tra urla di giubilio e striscioni di benvenuto. Un'avventura fantastica quella di Matteo Lodo, 23 anni e già una serie di successi di grande peso nel mondo del canottaggio. Nelle poche dichiarazioni che ha rilasciato, il giovane campione ha voluto specificare che questa medaglia è dedicata alla sua famiglia e in particolare a sua nonna, che ha subito un intervento chirurgico da poco: questo il suo augurio di pronta guarigione. Tra le istituzioni presenti il vice sindaco di Terracina Roberta Tintari,  il consigliere comunale Maurizio Casabona, il delegato allo sport Stefano Alla, il vicesindaco del comune di Sabaudia Alessio Sartori, anche lui campione di canottaggio. Il suo allenatore  Rocco Pecoraro, visibilmente soddisfatto, si è augurato che andando avanti di questo passo con Matteo Lodo si possa "scrivere la leggenda del canottaggio italiano e mondiale".