Niente da fare. Il Latina formato trasferta proprio non riesce ad ingranare in questo avvio di campionato di Serie D. Il Cassino vince 3-2 il derby della terza giornata, e i problemi dei nerazzurri di Chiappini sono sempre gli stessi. Un avvio di gara scellerato, un gol preso su palla inattiva, un altro per una disattenzione generale ed ecco che il patatrac è servito. Non è bastata poi la prova di cuore e coraggio, troppo tardiva per raddrizzare una partita già ampiamente compromessa al Salveti dove i cassinati festeggiano il primo successo, maturato al termine di una gara di pura sofferenza, soprattutto nel finale quando il Latina, dopo aver accorciato le distanze per due volte (2-1 e 3-2) è stato per otto minuti anche in superiorità numerica, fino all'ennesimo cartellino rosso rimediato in questo inizio di stagione, stavolta toccato a Cittadino, che paga dazio per proteste andando in anticipo sotto la doccia insieme alle speranze di portare a casa quel pareggio che, ai punti, sarebbe stato forse anche meritato. Ma nel calcio gli errori si pagano, e l'undici di Chiappini, ancora incompleto e non competitivo (sarà poi lo stesso tecnico ad ammetterlo) deve calarsi nella dimensione di squadra costretta ad inseguire, soprattutto fuori casa, nonostante a Cassino siano arrivati più di 250 tifosi nerazzurri. Giglio segna due volte in 23', poi accorcia Rabbeni poco prima del riposo. Il Cassino sembra chiuderla al 15' con il neo entrato Abreu. Inutile l'acuto di Iadaresta, il terzo consecutivo, prima dell'espulsione, come detto, di Catinali.

Non riesce neanche la seconda rimonta in altrettante sfide di campionato all'Aprilia, che cede sul campo del Lanusei per 2-1. Un partita condizionata dall'atteggiamento eccessivamente agonistico della squadra sarda, forse condizionata dai due precedenti risultati negativi.

CASSINO - LATINA 3-2 
Cassino: Della Pietra, Gernone, D'Alessandro, Partipilo, Maraucci, Moracci, Darboe, Ricamato, Giglio (78' Brunetti), Celiento (55' Abreu, 95' Clemente), Tibelli (70' Cavaliere)
A disposizione: Kuzmanovic, Brunetti, Gazzerro, Cavaliere, Clemente, Coppola, Lopez, Abreu
 Allenatore: Corrado Urbano
Latina: Bartolameotti, Belvisi, Tomei (37' pt Rizzo), Cossentino (92' De Francesco), Catinali, Romeo, Caputo (51' Tribuzzi), Barberini (70'Alario), Iadaresta, Cittadino, Rabbeni
A disposizione: Maltempi, Vona, Porfiri, Rizzo, Alario, Natale, Tribuzzi, Cifra, De Francesco.  Allenatore: Andrea Chiappini
Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore. Assistenti Nasti di Napoli e Zafardino di Frattamaggiore
Reti: 10' pt Giglio, C.; 23' Giglio C. (Rig.); 44' Rabbeni L., 62' Abreu C., 71' Iadaresta (L)
Ammoniti: Gernone (C), Catinali (L), Romeo (L) Ricamato (C), Darboe (C)
Espulso: 67' Ricamato per doppio giallo, 84' Cittadino (L) per gioco falloso
Note: giornata di sole, terreno in ottime condizioni, 1' di silenzio per le vittime del nubifragio di Livorno. Spettatori: 1500 di cui 400 ospiti

LANUSEI - APRILIA 2-1
LANUSEI: Avicolli; Canali (15' s.t. Cacciotti), Masi, Pisanu, Rizzo, Rosato, Oggiano (35' s.t. Cavallaro), Flores (12' p.t. Mavrov), Alvarez, Ladu (16' s.t. Amico), Franzese (39' s.t. Pinna). A disp.: Lucangeli, Atzori, Labagnara, Doa. All.: Hervatin

APRILIA: Del Moro; Montella, Bencivenga (9' s.t. Pace), Sterpone, Valentini, Sossai, Maola (22' s.t. Matteo), Cioè (37' s.t. Pirazzi), Bosi, Casimirri (43' s.t. Di Palma), Zeccolella (15' s.t. Fortunato). A disp.: Calisse, Maestri, De Marchi, Veroni. All.: Venturi

Arbitro: Emmanuele di Pisa

Marcatori: 21' p.t. Rosato (L), 4' s.t. Oggiano (L), 10' s.t. Bosi (A)

Note: Espulsi: 38' p.t. Valentini (A) per gioco scorretto; 45' s.t. Sterpone (A) e Alvarez (L) per comportamento non regolamentare. Ammoniti: Rosato, Rizzo, Masi, Pisanu; Del Moro, Matteo, Zeccolella. Angoli: 5 – 2. Recuperi: 3' p.t.; 6' s.t.