Quando la buona volontà non basta. Cassonetti danneggiati, raccolta a singhiozzo, anche per gli utenti di buona volontà non è facile fare la raccolta differenziata. Lo sfogo arriva dai residenti di via Madonna delle Grazie che lunedì mattina si sono trovati di fronte a una situazione - la solita a loro dire - sconfortante. Il contenitore della raccolta della carta non si apre. C'è solo una fessura dalla quale non passa neppure una scatola di cartone. Non resta altra scelta che lasciare i rifiuti tutt'intorno, dando l'impressione di creare una discarica sul ciglio della strada.

Forse non è un caso che a Fondi il livello di raccolta differenziata nel 2014 (ultimi dati disponibili) sia tra i più bassi della provincia con i numeri fermi al 13%. La svolta ci sarà dall'inizio del 2016 quando entrerà in vigore il nuovo appalto appena aggiudicato alla società "De Vizia", la stessa ditta che ha lavorato negli ultimi tempi a Fondi. Ma le condizioni dovranno necessariamente cambiare. Arriverà infatti il porta a porta su tutto il territorio e questo a fronte di un appalto da decine di milioni di euro.