Lo spogliatoio di una squadra di calcio è spesso un tempio inviolabile. Tutto nasce e finisce in quelle quattro mura sacre: gioie, dolori, riti e scaramanzie. Non fa eccezione nessuna categoria, non importa quanto grande sia la posta in palio, quel che accade nello spogliatoio rimane nello spogliatoio. Per questo è sempre particolare quando si riesce ad entrare nella sacralità di quel posto che è l'essenza dello sport. A regalarci uno spaccato di vita di gruppo è il Formia calcio, che prima di ogni gara si riunisce per un rito commovente e da brividi. Tutti insieme i ragazzi di Rosolino, che stanno affrontando il campionato di Promozione, si riuniscono e si caricano con l'ultimo pensiero tutto rivolto al loro amico e compagno Andrea Scipione, il ragazzo che, come tutti ricordano, fu investito nel maggio scorso mentre stava andando a giocare la partita dei playoff con la maglia della sua città. Il ragazzo finì in coma e ora lotta per tornare lentamente alla normalità. Una partita che Andrea, c'è da giurarci, non giocherà mai da solo. Ecco il video pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale del Formia.