Milano, 28 ago. (Adnkronos) - Sul trasporto pubblico il Comune di Milano "onestamente non ha margini significativi". Lo dice il sindaco Giuseppe Sala, in conferenza stampa, spiegando che la città si atterrà alle norme che saranno decise dal Governo. "Attendiamo con ansia quello che succederà perché noi margini di flessibilità non ne abbiamo, tutti i margini li abbiamo messi in campo, non abbiamo mezzi disponibili", sottolinea, nel caso dovessero servire più corse per distanziare i pendolari. Sul tema della mobilità, "stiamo facendo il più possibile per creare più opzioni e limitare al minimo i rischi".

Sempre sul trasporto pubblico, in vista della riapertura delle scuole, "ci atterremo alle norme che saranno definite dal Governo, oggi c'è un incontro e sappiamo che c'è la possibilità di arrivare a una chiusura lunedì: ci speriamo perché ciò servirà ad aggiornare le regole del tpl. Non possiamo auspicare - continua - una soluzione o un'altra, la decisione dipenderà da quello che la politica deciderà, tenuto conto delle indicazioni del Cts".

Quello che farà il Comune sarà "andare al massimo: ci impegniamo a mettere in campo tutte le azioni per rendere tpl il più sicuro possibile, se al 60%, all'80% o al 100%. Seguiremo pedissequamente le indicazioni e andremo al massimo nei limiti definiti, applicando le indicazioni nazionali".