Roma, 15 mag. (Adnkronos) - "Oggi è successo qualcosa di positivo e concreto: i cinque maggiori Gruppi politici europei hanno votato insieme per chiedere che il Recovery Fund venga finanziato con obbligazioni europee e che sia gestito direttamente dalla Commissione. Ma anche che il Fondo venga utilizzato per dare risorse a fondo perduto ai singoli Paesi membri che non graveranno sui rispettivi debiti pubblici. Sono condizioni importanti, perché l'Italia avrà bisogno di tutte le risorse disponibili per uscire dalla crisi e non potrà certo farlo facendo altro debito pubblico. Ma la Lega si è astenuta, anche quando si tratta di fare gli interessi dell'Italia. Ora però Commissione e Paesi membri siano all'altezza delle aspettative". Così in una nota Carlo Calenda, europarlamentare e leader di Azione.