Se per le coppie il settimo anno potrebbe costituire motivo di crisi, viceversa per l'edizione ‘I Salotti Musicali' di Latina rappresenta la conferma dei concerti all'insegna della qualità. Ad inaugurare il 25 luglio ore 21.30 la kermesse ideata dall'Associazione Culturale Eleomai presieduta da Alfredo Romano, arriverà infatti al Campo Coni di Latina Mario Biondi & the Big Band dell'Esercito Italiano nel progetto ‘Tribute to Al Jearreau' del Maestro Pino Jodice, che ne cura anche la direzione e gli arrangiamenti, special guest Fabrizio Bosso alla tromba. Un evento che soddisfa la voglia di ripartire dopo il lockdown con la condivisione della grande musica in tutta sicurezza, prevedendo il distanziamento sociale e la capienza contingentata come da normativa ministeriale. Il cantante catanese Mario Ranno, in arte Mario Biondi, già a 12 anni ha la passione per la musica, cantando in vari cori gregoriani e, grazie al padre, compie la gavetta artistica e  perfeziona il suo inglese. Non è un caso che il concerto di Latina è dedicato al cantante americano di jazz, rhythm and blues e soul Al Jearreau, che al pari di Ray Charles e Low Rawls lo ha profondamente influenzato. Il suo brano del 2004 ‘This is what you are' lancia a livello internazionale la sua inconfondibile, originale e calda voce, decretandone il successo. Da allora in poi è un susseguirsi di collaborazioni con i più celebri artisti italiani ed esteri, di applauditissime tournée,   di incisioni in sale di registrazione e di partecipazioni al Festival di Sanremo, sia come ospite che, nel 2018, per la prima volta in gara con il brano ‘Rivederti'. La Walt Disney lo ha scelto per reinterpretare alla maniera jazz due brani degli ‘Aristogatti': le celebri melodie ‘Everybody wants to be a cat' e ‘Thomas O'Malley'. Non ha bisogno di presentazioni Fabrizio Bosso, trombettista jazz classe 1973, diplomatosi al conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, il quale nel corso della sua prestigiosa carriera ha collaborato con artisti italiani ed internazionali del calibro di Stefano Di Battista, Paolo Fresu, Aldo Romano, Flavio Boltro, Sergio Cammariere, Tullio De Piscopo, Paolo Di Sabatino, Bob Mintzer, Randy Brecker, per citarne solo alcuni. Presenza fissa del festival estivo Umbria Jazz a Perugia e  dell'Orvieto Winter Jazz a dicembre nella suggestiva cittadina medievale, viene spesso invitato da anni anche ai più prestigiosi eventi internazionali. Nel 2011 ha accompagnato Raphael Gualazzi nel brano ‘Follia d'amore', vincitore della categoria Giovani del Festival di Sanremo 2011. Il concerto ‘Tribute to Al Jearreau' è organizzato con il contributo e la collaborazione della Fondazione Varaldo Di Pietro, e parte del ricavato sarà devoluto al progetto Able + di Afron Onlus. I biglietti sono già in vendita on line al sito www.boxofficelazio.it  oppure recandosi al ‘Blu Ticket' di Latina Fiori.