Il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri sarà domani sera alle 20, a Latina, ospite del secondo e ultimo appuntamento del Festival "Come il vento nel Mare".

L'incontro si svolgerà presso la storica location della rassegna, l'Hotel Miramare a a Capoportiere. Il direttore del Festival, Andrea Alicandro, intervisterà quindi uno dei protagonisti politici dell'emergenza sanitaria che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo, per sapere degli scenari futuri e per parlare anche del recente passato.

Si affronterà anche un altro tema, quella della Cultura, un settore duramente colpito e ancora in affanno. "Durante il lockdown è stata dura silenziare la cultura nelle sue forme fisiche, in presenza, ed è stato altrettanto difficile ritardare le attività produttive legate alla cultura, anche se è stato uno sforzo doveroso e dal punto di vista sanitario imprescindibile. La cultura, intesa come cinema, tradizioni popolari e letteratura, teatro e musica, in qualche modo ci salva l'anima, mentre tutto intorno a noi si trasforma. L'occasione di partecipare a Latina a Come Il Vento Nel Mare, proprio per la sua cifra culturale – dice Sileri – mi rende particolarmente lieto e grato: la cultura ci aiuta a ripartire e dobbiamo aiutare la cultura a farlo bene, in sicurezza, e con lo slancio giusto per riattivare intorno la partecipazione delle persone, il turismo culturale e non solo, le attività produttive sul territorio. Qualche anno fa girava quella brutta battuta ‘con la cultura non si mangia' alla quale oggi possiamo rispondere la cultura ci nutre".

In osservanza delle norme di sicurezza, la serata potrà ospitare un limitato numero di persone fino ad esaurimento dei posti consentiti.