Presentati ieri alla stampa artisti e eventi collaterali della #21ª edizione dell'International Circus Festival of Italy. Visibilmente soddisfatti il presidente dell'associazione Giulio Montico, Fabio Montico, il Ringmaster Tommy Cardarelli e Filippo Venditti, coreografo del centro danza "Piedi Scalzi" di Priverno la cui scuola avrà l'onore di aprire il primo e il secondo atto della kermesse. Un evento che si fregia di illustri patrocini morali e che anche in questo anno così difficile ha trovato il sostegno di partners di calibro, dal Cirque Du Soleil a Chimelong Circus, Cirque D'hiver Bouglione, Laserman, Lidia Togni, Produccion De Sonrisas, Rony Roller, Rosgoscirk, Royal Circus Gia Eradze, Starlight Production e Zoosafari. Sono 28 i numeri inediti in gara, tutti italiani gli artisti. Due le Giurie che esprimeranno il loro voto, quella Tecnica e quella della Critica. in tempo di Covid, l'edizione 2020 del Festival ha apportato dei cambiamenti.

Le Giurie tecniche, ad esempio, saranno due, una delle quali (l'internazionale) opererà in smart working. Ne fanno parte esponenti dei quindici circhi più famosi del mondo. "La ventunesima edizione del Festival è decisamente diversa rispetto a quello che pensavamo, io e la mia famiglia da anni ormai ci destreggiamo fra innumerevoli difficoltà, risorse limitate, burocrazia farraginosa, forme di dissenso non sempre civili ma il Covid-19 le ha superate tutte - ha affermato Fabio Montico –. Immensa la gioia che provo per essere riusciti a portare fino al traguardo lo spettacolo più bello del mondo nonostante tutto. I numeri di quest'anno esaltano l'estrosità italiana e dimostrano che il futuro del circo e dello spettacolo viaggiante è più vivo che mai". Resta il format dei due spettacoli diversi. Guest Star fuori gara il fuoriclasse degli addestratori del Circo Italiano Denny Montico. La novità collaterale al Festival è "Viva il Circo!" che domani, giovedì 15, porterà sotto il tendone di via Rossetti dieci giovani artisti italiani che si sono contraddistinti in Patria e sulla scena internazionale nelle diverse discipline dell'arte della pista di segatura e altrettante personalità che riceveranno riconoscimenti speciali. Due i numeri che si esibiranno solo ed esclusivamente per la festa del circo italiano domani sera sotto il tendone di via Rossetti a Latina: Kristian Orfei e mamma, con un numero di tessuti, e i clown Cipollino e Los Colombaioni.

Il Festival quest'anno è un omaggio all'Italia, "primo appuntamento di rilievo - ha detto ancora Montico - dedicato all'arte circense su scala mondiale". Come è noto infatti, la pandemia da Covid 19 ha portato all'annullamento delle maggiori kermesse circensi a livello internazionale. L'edizione 2020 del Festival unisce il nome della Città di Latina a quello dell'Italia, con artisti nazionali molto giovani che sapranno stupire per la loro indiscutibile abilità. Gli spettacoli saranno presentati da Andrea Giachi; Ringmaster Tommy Cardarelli coadiuvato da Fabrizio Montico e da Ruby Merzari. "La nostra è una squadra vincente, che negli anni si è dimostrata particolarmente affiatata e pronta a gestire le difficoltà di un Festival Internazionale importante come quello di Latina – ha affermato il Ringmaster Tommy Cardarelli – voglio approfittare di quest'occasione per ringraziare tutti i miei collaboratori e in modo particolare Chiara Montico per la sua straordinaria professionalità". Fra le novità della Special Edition anche il numero degli spettacoli, saranno sette. Visto l'esiguo numero di posti disponibili, solo 80 per ogni spettacolo, gli interessati sono invitati a prenotare per tempo tramite e-mail a prenotazione@festivalcircolatina.com, oppure chiamando il 351 566 6796. "Mai come quest'anno mi sento di ringraziare tutto lo staff che per garantire distanziamento e sanificazione sta facendo uno sforzo esagerato – ha aggiunto Montico – e quanti, in questi anni, hanno lavorato per rendere ogni momento così speciale". Gli spettacoli saranno trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube del Festival al link (CLICCA QUI). In previsione per lunedì, ma senza ancora alcuna certezza considerato le nuove disposizioni anticovid - anche un triangolare di calcio che potrebbe portare sul campo del Francioni artisti circensi e tecnici del settore da tutta Italia. Ma chiaramente, nonostante la "fiducia" di Montico, il condizionale è d'obbligo.