Tutto pronto per domani pomeriggio, alle 17, per la presentazione del libro "Oceano noi. Incroci e ricordi tra i dammusi di Pantelleria", di Vito Di Ventura. Teatro dell'evento sarà il Museo della Terra Pontina, in Piazza del Quadrato, dove l'autore parlerà della sua ultima opera con il pubblico in sala. «Ognuno di noi, nella sua singolarità, è una complessità in continuo divenire e mutamento - si legge nelle note di presentazione - Siamo come l'oceano, di cui vediamo solo una piccola parte, le onde sulla spiaggia. Ma la vita ci riserva infinite sorprese. Noi siamo un oceano di sentimenti, ma spesso ci fermiamo a considerare solo quello che appare immediato, il visibile, non scaviamo a fondo per scoprire la nostra stessa personalità, l'universo che è in noi, né quello intorno a noi». L'autore, Vito Di Ventura, è nato a Taranto e ha esordito nel 1999 con "Vita da… pendolare", pubblicato da "Periferia" di Cosenza. Nel 2008 "Una storia bagnata di salsedine", Premio "La.Vi.Ta" 2009; nel 2013 "Qui Londra"; nel 2016 "Il pigiama dei sogni", Premio "Magna Grecia" per la narrativa e finalista "Fiuggi Storia" nel 2016. Tutti pubblicati da Herald Editore.