Si chiama "Ogni uomo è uno straniero" il premio letterario, giunto alla seconda edizione, promosso dalla sezione della Fidapa di Terracina con il patrocinio del Comune di Terracina e il sostegno dell'assessorato alla Cultura guidato da Barbara Cerilli. Sempre nell'ottica di valorizzare la figura femminile e la sua partecipazione attiva nella società - missione principale della Fidapa - l'associazione ha esteso quest'anno il premio letterario alle studentesse delle scuole secondarie del Distretto Centro, «nella ferma convinzione della necessità di potenziare le attitudini di tante ragazze che proprio per la loro giovane età, hanno bisogno di prendere consapevolezza delle proprie potenzialità», si legge in una nota. E la partecipazione non è mancata, «alto il livello degli scritti che hanno rivelato particolare sensibilità per l'argomento della diversità e dell'estraneità e una buona capacità di tradurre le emozioni in parole», prosegue l'associazione che annuncia quindi tra qualche giorno la premiazione. Prevista il 1 giugno nella sala giunta del Comune alle ore 17:00. Saranno presenti, oltre alle autorità, anche alcune figure rappresentative della sezione Fidapa guidata dalla professoressa Rossella Poce. La giuria è costituita dalla scrittrice e poetessa Elvira Bianchi, dalla Dirigente Scolastica Laura De Angelis, dallo scrittore Mario Tieghi e dallo scrittore Claudio Volpe. «Anche in questa occasione la Fidapa in quanto movimento d'opinione, ha dato voce ad una pluralità di emozioni declinate intorno ad un tema tanto attuale e difficile».