Una serata d'autore al Centro Lestrella, in una domenica sera, quella appena trascorsa, dove la gente del quartiere in Q4, ha saputo apprezzare sino in fondo il lavoro svolto da Botteghe Invisibili e Musicantiere/Domus Mea all'interno della rassegna "Altre Storie". Le "Città Visibili" ha richiamato l'attenzione di molti, che in religioso silenzio, seguendo passo passo l'evolversi della Lettura-Concerto, hanno reso merito alla Compagnia Musicantiere. "L'occhio non vede cose, ma figure di cose che significano altre cose", il comun denominatore di uno spettacolo racchiuso in uno spazio di tempo intenso e significativo.- Dove la lettura di testi si è unita al concerto di un gruppo che viaggia di pari passo con la narrazione. In uno scenario popolare, figlio proprio di "Altre Storie". L'iniziativa culturale, atto finale della manifestazione realizzata da Quartieri Connessi, con il contributo del Comune di Latina, era inserita nella rassegna "Estival2019". Dopo il successo de "Il Barone Rampante", il pomeriggio dedicato alla lettura con voci e musica dal vivo e giochi per bambini ideata dalle associazioni Gigante Buono e Botteghe Invisibili e, la performance teatrale: "L'inesistente cavaliere", liberamente ispirata al "Cavaliere inesistente" di Italo Calvino; Città Visibili, ha regalato al pubblico un concerto spettacolo eseguito dall'Orchestra Multietnica Musicantiere, concludendo così la trilogia degli eventi in programma. Il filo conduttore dei tre appuntamenti ha tratto lo spunto narrativo dal mondo fantastico dello scrittore Italo Calvino.