Al libro "Elegie del cercatore di conchiglie" del poeta Renato Gabriele, di origini campane e latinense d'adozione, nella traduzione in lingua polacca pubblicata dall'editore Austeria di Cracovia con il titolo "Elegie Poszukiwacza Muzli", è stato attribuito il Premio Leopold Staff, giunto quest'anno alla quinta edizione, sotto l'egida del Museo nazionale della Letteratura di Varsavia. Il volume, dalla pregevole veste editoriale, è stato tradotto da Zosia Anuskiewicz e Lucia Pascale e ha una postfazione di Jaroslaw Mikolajewski, che è stato professore di Letteratura italiana all'Università di Varsavia, poeta e scrittore di grande fama, traduttore dei maggiori poeti italiani del Novecento e della Divina Commedia di Dante.
Il gala di premiazione si è svolto nel Museo nazionale della Letteratura italiana intitolato a Adam Mickiewicz, alla presenza dell'eccellenza culturale della Polonia. Ospite d'onore è stata la famosa attrice polacca Krystyna Janda, indimenticabile interprete del film "L'uomo di marmo" di Anton Wajda, vincitrice a Cannes come migliore interprete e componente della giuria del festival di Berlino, la quale ha letto frammenti di fiabe e aforismi di Leonardo da Vinci, nel cinquecentesimo anniversario della morte.


Il libro di Renato Gabriele è stato presentato dal professor Mikolajewsky, che ha parlato anche della figura complessiva dello scrittore: oltre che poeta, autore di eccellenti romanzi, libri di racconti, drammi per il teatro, saggi d'arte e letteratura come "Sette saggi di poesia polacca" sui maggiori poeti del Novecento del Paese. Lo studioso ha inoltre messo in luce l'alta qualità della traduzione, che ha saputo valorizzare il complesso testo italiano con una felice resa in lingua polacca. Pubblicato la prima volta da L'Argonauta di Latina, "Elegie del cercatore di conchiglie" compirà trent'anni nel marzo 2020. In tutti questi anni ha visto crescere intorno a sé l'attenzione della critica e l'interesse del pubblico, aggiudicandosi numerosi premi e annoverando molte recensioni. Gabriele è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Benemerito della Repubblica di Polonia per l'opera di diffusione della cultura polacca in Italia. Due anni fa le "Elegie del cercatore di conchiglie" sono state messe in scena nel Museo Emilio Greco di Sabaudia da Angelo Favaro, con un complesso spettacolo di recitazione, musica e danza in una fantastica sera di luglio, alla presenza di un folto pubblico entusiasta, e delle sculture del Maestro.