Nello storico pub Doolin, di Latina,  coccolati dagli irish beverage di Giancarlo e dalle note de "La maglia della salute" si è consumata una tradizione consolidata che si ripete ormai da 21 anni: stessa band, stesso locale. Gli stakanovisti del divertimento, non saturi del Capodanno hanno festeggiato ad oltranza, il primo gennaio, sino a notte fonda con i grandi assoli del chitarrista Mauro Miletta, la splendida ritmica di Marco Libanori, la maestosa performance di Salvatore Cataldo (che con il suo basso amalgama la tessitura armonica della band) e il suo istrionico front man PJ Ensoli. Il gruppo, uno dei più longevi della città ha fatto scatenare il pubblico coinvolgendolo sin dalle prime note. La band ha catalizzato l'attenzione, facendo emergere un sodalizio che viene da lontano, il loro affiatamento e la loro capacità musicale traspare in ogni pezzo e permette loro accostamenti azzardati. La maglia della salute che da sempre crea coverizzazioni, burlesche ed ironiche grazie anche alla presenza scenica e interpretativa di Ensoli, scivola allegramente dal pop al rock al funky, incontrando il favore del pubblico più variegato. La loro specialità è quella di ri-arrangiare i brani di ogni genere musicale in maniera originalissima e giocosa, garantendo sempre tanto divertimento e ottima musica.