Il momento, annunciato il 29 maggio sui social , e attesissimo da allora dagli amanti della musica di tutto il mondo è finalmente arrivato. Dalle ore 15.00 infatti viene mandata in onda da Rtl 102.5, pubblicata oggi anche dal settimanale Vanity Fair Italia, l'intervista integrale fatta da Tiziano Ferro a Lady Gaga qualche giorno prima del Lockdown, in occasione dell'uscita del sesto album della cantante pop che continua a superare se stessa e a lasciare tutti sorpresi. Anche il cantante di Latina, la cui fama ha da anni ormai superato i confini nazionali, continua a stupire e, proprio qualche ora fa, ha dato un altro annuncio che non può passare inosservato. Venerdì 5 giugno, come si legge su suo profilo Facebook, uscirà il video e in radio "Balla per Me", il quinto estratto dall'album Accetto Miracoli, certificato Platino e uscito il 22 novembre scorso in tutto il mondo su etichetta Virgin Records, in cui Tiziano Ferro duetterà con Jovanotti, che il cantante pontino non ha mai nascosto essere uno dei suoi idoli.

"Balla Per Me -  racconta infatti entusiasta Tiziano Ferro - è un mondo a parte. Era il 1987 quando comprai il mio primo disco italiano ed era di Jovanotti. Non sapevo nemmeno che si chiamasse Lorenzo ma il mio sogno era quello di cantare con lui. Ora è successo e il risultato è una delle canzoni più di cuore dell'album. Credo sia percepibile tutto il desiderio e l'entusiasmo di quel ragazzino di 7 anni, che sogna di cantare con il suo idolo e, sebbene non abbiamo mai avuto prima l'occasione di incrociare le nostre voci, in questo pezzo sembra che cantiamo insieme da sempre".

Ma la stima artistica e personale è reciproca. Lo stesso jovanotti ha detto: "Per me è un onore essere in questa canzone con lui dopo tanti anni che ogni volta che ci siamo visti si finiva sempre per parlare di fare musica insieme. Lui è uno dei più grandi artisti che abbiamo, è quello che nell'ambiente si definisce un "killer", uno di cui poi hanno buttato via lo stampo. In pochi anni ha piazzato un gran numero di pezzi memorabili ma non solo, ha pure ridefinito l'idea di musica popolare italiana portando in scena elementi classici misti a qualcosa di nuovissimo, di mai sentito prima dalle nostre parti".

"É un pezzo – conclude poi Jovanotti - che ha qualcosa di immediato e zero pippe, parla di vita vera su un battito che pulsa, ma presenta una complessità armonica e compositiva piuttosto inusuale oggi. Lo ha scritto Tiziano e l'ha prodotto Timbaland, io sono arrivato per ultimo alla festa invitato dal padrone di casa ma mi sono divertito alla grande a infilarmici dentro".