Eh sì, quando Giordana Angi fa le cose, scansa la banalità, riempie di contenuto e ci mette l'anima, tutta quella che ha. La giovane artista, apriliana d'adozione, lo ha fatto anche con il video ufficiale di "Amami adesso", il suo nuovo singolo. Lo ha girato durante il lockdown volutamente, e ha scelto Anzio come scenario, le lunghe strade vuote del litorale, la veduta del faro, luoghi vuoti eppure pieni di sensazione per indicarci il viaggio metaforico - ha spiegato la stessa Giordana - che ciascuno di noi affronta nel suo cammino di crescita: «Si parte da un punto A per arrivare ad un punto B ed è nel tempo del viaggio che si ha la possibilità d'imparare a volersi bene".

Volersi bene, un bell'auspicio davvero, un sentire che si costruisce e ti costruisce.

Diretto da Matilde Composta e Lorenzo Invernici per Borotalco Tv, il video è un inno alla gioia di vivere che accompagna quella sensazione unica e preziosa di sentirsi liberi, con il vento che ti scompiglia i capelli, e il profumo del mare. Soli ma non in solitudine, parte di un tutto che abbiamo dentro. Sentirsi liberi e volersi bene, anche quando il destino sembra più cupo, proprio come accaduto durante la fase più drammatica dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19, quando ci siamo sentiti un po' dei funamboli in difficoltà, in piedi su una fune che attraversava paure e incertezze, e all'orizzonte delineava un futuro instabile.

Eppure Giordana sorride, lei che non ha sempre avuto una vita facile, ma che queste difficoltà ha saputo rendere occasione, opportunità, sensibilità nel dire, nello scrivere, nel cantare, nel condividere a cuore aperto.

Lo ha pensato proprio la Angi questo video, e ce lo dona ora con quel sorriso che sa di abbraccio e di carezze.

Girato durante il lockdown abbiamo detto, ma - e la produzione lo sottolinea - rispettando tutte le misure di sicurezza a tutela del contenimento del Covid.

Sarà un successo di like e di visioni, come il brano "Amami Adesso", che segue l'esperienza di Sanremo, e segna anche un'altra svolta per Giordana Angi, donna che cresce con la sua musica e lascia alle note e si testi il compito di tracciare questo percorso esistenziale. Un brano - come ha raccontato la cantautrice - che nasce in un momento di nuova consapevolezza del proprio lavoro, e di nuovo approccio alla produzione. Tre dischi d'oro per "Stringimi più forte" e per "Casa", due album di inediti all'attivo, stima e ammirazione da tanti colleghi che hanno chiesto la sua collaborazione come autrice, fra questi Tiziano Ferro che subito ha puntato su Giordana, non hanno esaltato la tenace ragazza dalla voce roca e bellissima. Lei è un osso duro. La musica è il suo linguaggio, è la chiave dell'anima. La musica non è il successo, che comunque le arriva radioso: è istinto. Vitale necessità.